Italia, Sacchi boccia Balotelli: "Nel calcio conta più l'intelligenza dei piedi"

Commenti()
Getty Images
Sacchi durissimo nei confronti di Balotelli: "Nel calcio ci vuole intelligenza, è più importante dei piedi. Balotelli? Deve giocare di squadra".

L'ex commissario tecnico della nazionale italiana Arrigo Sacchi non le manda a dire a Mario Balotelli ed al calcio italiano in generale, che sta attraversando un periodo di crisi dopo la mancata qualificazione al mondiale di Russia 2018.

"Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND"

Ai microfoni di Radio Deejay Sacchi si è espresso in maniera molto netta nei confronti dell'attaccante del Nizza. "Il calcio è uno sport collettivo dove l'intelligenza è più importante dei piedi. Balotelli? Gli direi che si deve giocare di squadra, ci vogliono poche idee ma chiare.

Basta giocare di squadra per essere una persona degna di questo nome. Tutti possono avere una macchina a disposizione, ma affinchè funzioni bene ci vuole professionalità, generosità e passione. La benzina nel calcio è l'intelligenza".

L'articolo prosegue qui sotto

Poco positivi i commenti anche nei confronti dell'attuale dirigenza presente in FIGC. "La federazione con il suo progetto dovrebbe essere più importante della squadra e del singolo. Invece in Italia il singolo è sempre più importante. Si cerca il potere anzichè elaborare progetti che possono fare bene al calcio.

Oggi al nostro calcio manca un po' di orgoglio, per questo motivo è diventato complicato essere commissario tecnico azzurro. In Italia si fa poca attenzione alla differenza tra una vittoria meritata ed una poco meritata, non rendendosi conto che una poco meritata non ha futuro".

Durissimo sull'Under 21 sconfitta per 3-0 dalla Slovacchia: "E' stato vergognoso il comportamento dei giocatori, hanno peccato di presunzione ed arroganza".

Chiudi