Russia ko a Mosca, la Federazione avverte Capello: “Esonero? Ne discuteremo”

Commenti()
Fabio Capello continua ad essere al centro di mille polemiche: l'ultimo ko della sua Russia potrebbe far saltare la panchina del tecnico italiano. La Federazione medita l'addio.

Continua ad essere problematico il rapporto tra Fabio Capello e la Russia: la sua squadra è andata incontro all'ennesimo ko, questa volta tra le mura amiche di Mosca. Un risultato poco gradito dalla federazione, che ora medita di esonerare il tecnico italiano.

Il gran goal di Janko ha regalato il successo all'Austria, che comanda stabilmente il gruppo G di qualificazione ad Euro 2016, spezzando le gambe alla Russia, che resta invece al terzo posto e complica il suo cammino verso i prossimi Europei.

Secondo quanto riportato da 'R-sport', la Federcalcio russa avrebbe avanzato l'ipotesi di un esonero, come riportato dal presidente ad interim dell'Unione calcistica russa, Nikita Simonian: "Licenziare Capello? Non so, ne discuteremo".

L'articolo prosegue qui sotto

Dal canto suo lo stesso Capello aveva gettato ombre sul campionato russo, puntando il dito contro un atletismo troppo scarso rispetto al livello medio europeo: "Per noi è molto difficile giocare ad alta velocità. Nel campionato russo si gioca un calcio troppo lento e fiacco, i miei calciatori non sono abituati alla velocità richiesta a livello europeo".

Frizioni reciproche dunque per un amore mai sbocciato tra le due parti. Dopo quasi 5 anni la Russia torna a perdere una partita in casa e l'unica vittoria conquistata sul campo nel gruppo di qualificazione è arrivata a settembre contro il modesto Lichtenstein, prima del tavolino conquistato contro il Montenegro.

Chiudi