Gli rubano 175 mila sterline: Mahrez se ne accorge solo dopo settimane

Riyad Mahrez Manchester City 2020-21
Getty
Riyad Mahrez si è riscoperto vittima di un’incredibile truffa. Gli sono stati sottratti circa 200mila euro, se ne è accorto settimane dopo.

Fare la bella vita a spese di un calciatore. E’ stata questa la trovata di Sharif Mohamed, un uomo che nell’arco di cinque settimane è riuscito a spendere qualcosa come 175.830 sterline (ovvero poco più di 200.000 euro) sottraendole al ricco contro di Riyad Mahrez.

A raccontare la vicenda è stato ‘The Sun’ che ha spiegato come i fatti risalgano al 2017, quando l’attaccante militava ancora nel Leicester.

Il malfattore, fingendosi Mahrez, si è limitato ad ordinare una nuova carta di credito a suo nome ed ha iniziato ad usarla, andando tra l’altro da Londra a Leicester a prelevare dagli sportelli automatici al fine di non destare sospetti.

In questo modo ha speso circa 20mila sterline in feste ad Ibiza, ha comprato abiti firmati (1.400 sterline solo per un paio di jeans), è stato al casinò, ma si è anche limitato ad acquisti di poco conto.

La cosa è passata inosservata per circa cinque settimane (tanto ha impegnato l'attuale giocatore del Manchester City ad accorgersi della truffa e a bloccare la carta) e la cosa ha lasciato a dir poco sorpreso l’ex agente di polizia metropolitana londinese Mick Neville.

“La cosa più incredibile è che qualcuno possa spendere 175mila sterline con una carta di credito senza che il proprietario del conto se ne renda conto”.

Nel corso del processo che si è svolto presso il tribunale di Snaresbrook, Sharif Mohamed si è difeso spiegando che stava agendo per contro di un membra della banca disonesto, cosa che però non sembra tornare.

L’uomo, che ha ammesso la frode, è stato rilasciato su cauzione ed ora dovrà attendere la sentenza prevista per il 25 febbraio.

Chiudi