Ronaldinho non paga la multa: 2 milioni di debiti e 57 proprietà bloccate

Commenti()
Getty Images
L'ex Milan e Barcellona Ronaldinho non ha pagato una multa per abuso edilizio e ora dovrà pagare quasi due milioni di euro.

Sul rettangolo di gioco ha incantato per anni con numeri da circo, ora Ronaldinho Gaucho attraversa un periodo non facile dopo il suo ritiro dal calcio giocato: l'ex Barcellona e Milan è alle prese con i debiti e non può lasciare il Brasile.

Serie A, Serie B, Liga, Ligue 1 e tanto altro: segui il calcio su DAZN

L'articolo prosegue qui sotto

Secondo quanto riportato da 'Folha de S.Paulo', Ronaldinho non ha infatti pagato una multa per un abuso edilizio provocato dalla "Reno Construções e Incorporações", di sua proprietà e del fratello Roberto de Assis Moreira.

In particolare l'irregolarità risale alla costruzione di un ponte rustico di 142 metri senza licenza ambientale: il mancato pagamento della sanzione ha portato al ritiro dei due passaporti del giocatore, che dunque non può lasciare il proprio paese prima del pagamento dei debiti.

Sarebbero state inoltre bloccate anche 57 proprietà: l'avvocato del brasiliano sostiene che lo stesso Ronaldinho abbia già stipulato un accordo per pagare la somma a rate pochi mesi fa, ma secondo le indiscrezioni i debiti sarebbero ancora presenti sul sistema ufficiale.

Chiudi