Roma-Napoli, lotta di rigori per Sarri: “Loro 8 in più di noi, è illogico”

Commenti()
Maurizio Sarri carica il Napoli in vista della sfida con la Sampdoria: "Abbiamo l'obbligo di crederci, 14 rigori alla Roma? Sono 8 in più..."

Napoli e Roma all'ultimo appuntamento per centrare il secondo posto che vale l'accesso diretto alla Champions League, Maurizio Sarri prova a caricare il gruppo in vista della sfida sul campo della Sampdoria.

Intervenuto in conferenza stampa, Sarri invita i giocatori a fare il proprio dovere: "Abbiamo l'obbligo di crederci, dobbiamo fare una partita seria contro un avversario molto organizzato. Poi vedremo l'altro risultato, non ci sono molte possibilità, ma dobbiamo provarci. Non sarà facile".

Commento speciale sui singoli in casa partenopea: " Mertens capocannoniere? Le scelte devono essere avallate dal campo, ma le possibilità si moltiplicano quando c'è la qualità del giocatore. La squadra deve prima di tutto aiutare se stessa, il resto arriva di conseguenza. Dries è un giocatore fenomenale, se sta facendo bene solo ora è un limite nostro, ce ne siamo accorti tardi. Abbiamo sbagliato tutti che lo ritenevamo un fenomeno a partita in corso".

Albiol ha parlato si sogno Scudetto, in casa Napoli si guarda avanti: " Mi fa piacere perchè porterà grandi motivazioni. Se incontrerò De Laurentiis ? Può darsi, sono affari interni. La squadra sta bene, i dati sono in linea con i migliori e raramente succede a maggio. C'è la sensazione che con altre 4-5 partite...".

Non poteva mancare un commento sull'addio di Francesco Totti : " Tra i migliori talenti d'Europa. Mai visto uno che spalle alla porta mette in porta il compagno, è un suo marchio di fabbrica. Dobbiamo solo alzarci in piedi ed applaudire".

La lotta per il secondo posto passa anche per i calci di rigore, Sarri analizza i dati: " 14 rigori per i giallorossi? Non so, sono 8 rigori in più di noi, qualcuno ininfluente, altri hanno portato punti. Bisognerebbe valutare episodio per episodio, la Roma è con noi la squadra che gioca più palloni a terra, è meno comprensibile il nostro dato sui nostri rigori, è illogico".

L'oscar personale dell'allenatore va a tutto il gruppo: " La squadra si è messa in discussione, non ha mai traballato dopo le sconfitte. Ci sono giovani che stanno crescendo in modo esponenziale come Diawara e Rog . Milik ha tanto da tirare fuori e Zielinski può diventare un fuoriclasse".

Prossimo articolo:
Cagliari-Empoli 2-2: Farias in extremis, parità fra sardi e toscani
Prossimo articolo:
Ligue 1, risultati e classifica 18ª giornata - PSG scatenato, Monaco travolto
Prossimo articolo:
DIRETTA: Napoli-Lazio LIVE - Formazioni ufficiali
Prossimo articolo:
Napoli-Lazio, le formazioni ufficiali: Diawara e Ruiz dal 1'
Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Chiudi