Roma, Monchi fissa l'obiettivo: "Lottare ogni anno per vincere i trofei"

Commenti()
Getty Images
Il D.s. della Roma, Monchi, ha spiegato la nuova filosofia del club giallorosso: "Puntiamo a stare stabilmente ai vertici e a lottare per i trofei".

Dopo alcune difficoltà iniziali, la Roma di Eusebio Di Francesco si sta confermando fra le squadre di vertice della Serie A e può guardare con fiducia al futuro.

Sugli obiettivi dei giallorossi si è espresso dai microfoni di 'El Mundo Deportivo' il Direttore sportivo giallorosso Monchi, che non nasconde il suo ottimismo.

"Siamo qui per soddisfare i nostri tifosi e il mio obiettivo è realizzare un giorno quello che sognano: vincere. - ha dichiarato il dirigente dei capitolini - Non dobbiamo avere paura di essere ambiziosi. Non sto specificatamente parlando di un titolo, ma che ogni anno dobbiamo posizionarci in maniera continuativa al vertice in modo da approfittarne in modo proficuo quando ci sarà una concreta opportunità di vittoria".

"Dal mio arrivo - ha aggiunto - ho cercato di romanizzare un po' di più la Roma, tutto è migliorabile ma sono contento. Dico sempre che in estate si fa il mercato e i frutti si raccolgono il 30 giugno anche se nel calcio siamo sottoposti a una dittatura che è quella dei risultati".

Quindi un retroscena su Totti: "Immagino che quando gli ho comunicato che sarebbe stato meglio che si ritirasse non sia stata la miglior notizia della sua vita ma credo che almeno abbia apprezzato il fatto che gliel'ho detto guardandolo negli occhi".

"Sicuramente - ha sostenuto Monchi - è stato importante per gettare le basi di un rapporto umano e professionale molto buono fra noi due. A me però tremavano le gambe, non lo stavo dicendo a uno qualsiasi ma a Francesco Totti".

Nonostante il momento difficile, Monchi non vede un calcio italiano in crisi: "Credo che ad oggi i club godano di ottima salute, - ha sottolineato - sia a livello di competitività interna che internazionale. In Europa League Lazio, Milan e Atalanta non stanno sbagliando niente mentre in Champions siamo tutte e tre in corsa per gli ottavi. Siamo l'unico Paese che può fare sei su sei dopo la fase a gironi".

Prossimo articolo:
Convocati Serie A: 20ª giornata
Prossimo articolo:
Cagliari-Empoli, le pagelle: Zajc scatenato, Joao Pedro sottotono
Prossimo articolo:
Bundesliga, risultati e classifica 18ª giornata - Goretzka fa volare il Bayern, Dortmund ok
Prossimo articolo:
Tabella infortunati, squalificati e diffidati in Serie A
Prossimo articolo:
Classifica assist Serie A 2018/2019
Chiudi