Roma, lite tra Monchi e i tifosi: "Vi vengo a prendere uno per uno", poi si scusa

Commenti()
Getty Images
La Roma, prima di rientrare in Italia dal Portogallo, è stata criticata da un gruppo di tifosi, che ha anche incitato Monchi a dimettersi.

L'eliminazione dalla Champions League della Roma, soprattutto per le modalità, ha lasciato l'amaro in bocca soprattutto ai tifosi giallorossi che erano giunti in Portogallo per incitare la squadra e sperare nella qualificazione ai quarti.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

L'articolo prosegue qui sotto

Mentre Eusebio Di Francesco vive una situazione delicata dopo l'eliminazione, l'uomo della dirigenza più criticato dalla tifoseria è senza dubbio Monchi.

Secondo quanto riportato dal 'Corriere dello Sport', una quindicina di tifosi della Roma hanno raggiunto la squadra all'aeroporto Francisco Sá Carneiro di Porto. Qualche classico insulto rivolto a tutti, poi si è passati all'attacco del direttore sportivo spagnolo. Una semplice frase ma pesante più che mai.

"Hai sfasciato la squadra".

A questo insulto, Monchi ha prima risposto quasi sorridendo con una prima battuta. Poi gli insulti dei tifosi della Roma si sono fatti più pesanti e l'ex Siviglia ha perso la pazienza, alzando i toni.

"Siete meglio voi... Vi vengo a prendere uno per uno in questi 6 mesi".

Nel pomeriggio di giovedì, a mente più fredda, Monchi si è scusato con i tifosi postando questo messaggio su Twitter: "Ho letto che le mie parole sono state riportate in modo inesatto. È vero che c’è stato un momento di nervosismo, a causa della grande delusione che proviamo tutti. Me ne scuso con tutti i tifosi e in particolare con quelli presenti all’aereoporto in quel momento. Forza Roma!".

Un clima di grande tensione, smorzato solo dalla partenza della Roma, di ritorno in Italia. Adesso tutto è in bilico nell'ambiente giallorosso, soprattutto la posizione di Monchi e quella di Eusebio Di Francesco.

Chiudi