Notizie Risultati Live
Serie A

Retroscena Rodriguez: "L'Inter mi voleva ma il Milan ha chiuso subito"

09:30 CEST 13/10/17
Ricardo Rodriguez Milan
Rodriguez si racconta a 'La Gazzetta dello sport' prima del derby: "L'Inter parlò col mio agente, poi il Milan che trovò l'accordo. Occhio a Perisic".

In occasione del derby in programma domenica sera vestirà la maglia del Milan, anche se le cose sarebbero potute andare in maniera diversa: Ricardo Rodriguez avrebbe potuto vestire il nerazzurro se solo i cugini rossoneri non si fossero 'intromessi'.

Intervistato da 'La Gazzetta dello Sport', l'esterno svizzero ha ricordato quei giorni concitati di trattative: "Sì, l'Inter ha parlato con il mio procuratore nella prima parte dell'anno ma il Milan, quando è arrivato, ha chiuso rapidamente. E io sono felice di giocare il derby per il Milan".

Bisogna riscattarsi dopo un periodo altamente negativo: "Il calcio è così: giorni buoni e altri no. Forse i nuovi vogliono mostrare di essere all'altezza e si mettono pressione: ci sono calciatori che la gestiscono meglio di altri. Poi non so che è successo con Marra, sono arrivato un giorno e non c'era più. Mai più visto. Mi piaceva, un bravo ragazzo".

Attenzione a Perisic, ex compagno di squadra di Rodriguez ai tempi del Wolfsburg: "Ivan è fortissimo, è pericolosissimo. È forte, ha fisico, è rapido, salta e soprattutto gioca con due piedi. La sua mentalità mi piace: anche a Milano siamo usciti a mangiare insieme".

Dubbi sul ruolo di rigorista al Milan: "Nelle ultime partite io ero il primo e Kessie il secondo. Non so come tirerò, decido all'ultimo istante: è puro istinto".