Notizie Risultati
Serie A

Reina e i rapporti con la camorra: chiesti 3 mesi di squalifica

21:31 CEST 28/06/18
Pepe Reina - Napoli
La Procura ha chiesto 3 mesi per Pepe Reina per frequentazioni con camorristi. Possibile stop di 10 mesi per Paolo Cannavaro, 3 anche per Aronica.

In attesa di iniziare la propria avventura con il Milan, dopo aver concluso il rapporto con il Napoli, Pepe Reina rischia di trovarsi in guai seri: la Procura federale ha chiesto per lui tre mesi di squalifica per rapporti con la camorra.

Un nuovo modo di vedere la Serie A: scopri l'offerta!

A rivelarlo è l'edizione online della 'Gazzetta dello Sport', secondo cui questo è ciò che trapela dal Tribunale di Napoli. Reina è accusato di "avere intrattenuto e continuato ad intrattenere tutt'ora inopportunamente rapporti di frequentazione ed amicizia con Gabriele Esposito, pregiudicato, Francesco Esposito e Giuseppe Esposito - proprietari di fatto dell'Agenzia di scommesse Eurobet in Napoli alla Piazza Mercato, concretizzatisi in vacanze e scambio di cortesie".

Reina è l'unico calciatore ancora in attività coinvolto nella vicenda. Assieme a lui anche due ex come Paolo Cannavaro, oggi al Guangzhou Evergrande dove ricopre il ruolo di assistente del fratello Fabio, e l'altro ex difensore azzurro Salvatore Aronica.

Il Procuratore ha chiesto tre mesi di squalifica anche per quest'ultimo, anche lui accusato della frequentazione dei tre personaggi di cui sopra. Addirittura 10, invece, i mesi chiesti per Cannavaro, accusato di vari atti illeciti tra cui la tentata vendita di "un bene prezioso di notevole valore (orologio del valore di 400 mila euro) e di dubbia provenienza, nella disponibilità del suocero Luigi Martino".

Come rivela la 'Gazzetta', in ogni caso, la sensazione è che il Tribunale possa emettere pene più leggere per i tre, ma anche per gli altri imputati: tra questi il team manager del Napoli, Giovanni Paolo De Matteis. La Procura ha invece chiesto un'ammenda per il club azzurro.