Real Madrid-Atletico 3-7: Simeone distrugge Zidane, poker di Diego Costa

Commenti()
Getty
Incredibile quanto successo al MetLife Stadium nella gara di International Champions Cup tra Atletico e Real. Costa protagonista, finisce espulso.

Ok, si tratta di una gara amichevole, ma Zidane e tutto il Real Madrid possono cominciare a preoccuparsi in vista della prossima stagione. Nel Derby valido per l'International Champions Cup, l'Atletico Madrid ha letteralmente steso le Merengues con il punteggio di 7-3.

Serie A, Serie B, Liga, Ligue 1 e tanto altro: segui il calcio su DAZN

Che l'Atletico Madrid fosse in stato di grazia lo si è capito subito, visto che gli uomini di Simeone sono passati in vantaggio al primo minuto di gioco con la zampata di Diego Costa. L'attaccante è stato schierato inizialmente in attacco in coppia con Morata, ma l'ex Juventus ha ben presto lasciato il posto ad Angel Correa (obiettivo del Milan) per un infortunio.

La gara ha quindi subito preso i contorni di un incubo per il Real Madrid, che nel giro di 51 minuti si è ritrovato sotto di ben sei goal. Un Diego Costa letteralmente scatenato autore di un poker, imprendibile per la difesa Merengues e poi anche protagonista di un battibecco con Carvajal, che ha portato l'espulsione di entrambi.

A segno in questi primi sei goal anche l'obiettivo del Milan Correa e l'acquisto da 120 milioni Joao Felix (schierato come esterno del centrocampo a 4).

Solo dopo lìora di gioco la squadra di Zidane ha avuto un sussulto (mentre anche Jovic, dopo Mendy, si è infortunato). Tre goal in rapisa successione del Real, con le firme di Nacho, Benzema e Javi Hernandez.

Ma nulla di più, a venti minuti dalla fine è poi arrivato il settimo goal di Vitolo che ha scritto la parola "fine" su questa assurda partita americana. Un Derby amichevole oltreoceano, ok, ma la mazzata per Zidane è stata comunque forte e chiara...

Chiudi