Razzismo in FA Cup: i giocatori abbandonano il campo

FA Cup trophy 2019
Getty
Insulti razzisti dalle tribune durante un rigore: Haringey Borouth e Yeovil Town hanno abbandonato il campo anzitempo, interrompendo la partita.

Pomeriggio di vergogna in FA Cup a causa di insulti razzisti. È successo nella gara tra Haringey Borough e Yeovil Town, valevole per i preliminari del trofeo più antico del moondo. Gara iniziata, ma mai arrivata al 90'.

Con DAZN segui 3 partite della Serie A TIM IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Una parte di tifosi dello Yeovil ha infatti rivolto insulti razzisti a Vincent Douglas Pajetat, portiere camerunense dell'Haringey, mentre si apprestava a parare un calcio di rigore. Il penalty è stato calciato e realizzato da Murphy, ma è stato l'ultimo episodio della partita.

I giocatori dell'Haringey hanno infatti abbandonato il campo dopo il fattaccio, dopo un attimo di nervosismo, con i giocatori dello Yeovil che provavano a tranquillizzare i tifosi, come riportato dal 'Mirror'.

I padroni di casa hanno fatto chiarezza sull'accaduto e spiegato la propria decisione con un tweet.

"La partita è stata abbandonata dopo un episodio di rarzzismo. Va detto che il 99.9% dei tifosi dello Yeovil erano disgustati tanto quanto lo eravamo noi. Un club, una comunità".

L'Haringey è rientrato in campo soltanto una ventina di minuti dopo per mostrare solidarietà a Pajetat, ma senza riprendere il gioco. Ora la FA dovrà prendere decisioni su quanto accaduto.

Chiudi