Promosso in terza divisione con il presidente-attaccante: l'impresa del Villarrobledo

Commenti()
Twitter @CPVillarrobledo
Il Villarrobledo è stato promosso in Segunda B, la terza divisione del calcio spagnolo, dopo esser stato salvato dal fallimento dal suo attaccante.

A febbraio il Villarrobledo era a un passo dal fallimento, poi a salvarlo è arrivato... il suo attaccante, diventato presidente. E nello scorso weekend è avvenuto l'incredibile: il piccolo club spagnolo è stato promosso in terza divisione spagnola.

Segui Copa America e Coppa d'Africa live e in esclusiva su DAZN

L'incredibile storia, raccontata da 'Marca', vede protagonista questo piccolo club della Castiglia-La Mancha che al massimo aveva raggiunto la quarta divisione nella sua storia, iniziata nel 1971. Il club verteva in situazioni finanziarie disastrose e il presidente del club, José Antonio Duro, se n'era andato.

Nonostante questo, però, la squadra è riuscita a salvarsi grazie all'attaccante Bernardo 'Berni' de la Cruz: il 35enne e il fratello hanno utilizzato i loro risparmi per tenere in piedi la squadra, che ha proseguito la stagione con tantissimi problemi.

La squadra si è spesso ritrovata con 11 giocatori contati per giocare le partite, ma è riuscita a centrare il playoff. E poi l'incredibile promozione in Segunda B.

In città (25mila abitanti) sono giorni di festa. In rosa l'allenatore Jesus Castellanos, con un lungo passato tra i professionisti, si è ritrovato soltanto 15 giocatori. Diventati eroi cittadini.

Tra questi anche Berni, che ha deciso con la storica promozione di chiudere la sua carriera e dedicarsi alla presidenza del club nei prossimi anni. Se saranno come i primi mesi, il Villarrobledo può continuare a sognare.

Chiudi