Porto crocevia della stagione Juve, Pirlo: "Riposo concordato con Ronaldo"

Pirlo Cristiano Ronaldo Juventus Inter Coppa Italia
Getty
Pirlo rivela che il riposo di Cristiano Ronaldo era stato già concordato, incombe il Porto: "Martedì non possiamo sbagliare, dobbiamo vincere".

Tutto perfetto per la Juventus, che vince un complicato e fondamentale scontro contro la Lazio, fa riposare Cristiano Ronaldo e si avvicina alla sfida di Champions League contro il Porto nel migliore dei modi.

Qualche tifosi della Juventus si era preoccupato nel vedere Cristiano Ronaldo in panchina contro la Lazio, ma dopo la partita vinta per tre a uno, Andrea Pirlo ha chiarito tutto.

"Veniva da otto-nove partite consecutive, ci siamo messi d'accordo in settimana. Era già in programma. Cristiano è un valore aggiunto, i ragazzi han fatto quel che dovevano fare. Cristiano ha già fatto venti goal, era normale che segnassero anche gli altri. Quando dai la palla a lui può succedere sempre qualcosa e spesso parti con l'uno a zero. Lui sta bene. Questo riposo era stato concordato in settimana perché aveva giocato tante partite consecutive e aveva bisogno di riposo".

Chiaro, quindi, che il primo obiettivo della Juventus è sempre stato il match contro il Porto, anche alla vigilia di un big match importante come quello contro la Lazio. Ronaldo doveva riposare perché dovrà essere al massimo delle sue forze contro i portoghesi.

Secondo 'La Gazzetta dello Sport', per altro, Cristiano Ronaldo avrebbe preferito rimanere a casa (come con Benevento e Spal), ma considerata l’emergenza in attacco (Dybala è ancora out e Morata non ha 90’ nelle gambe) stavolta non era possibile.

Adesso Cristiano è pronto per partire da titolare in Champions League, in coppia con Alvaro Morata, che nelle ultime due partite è tornato a fare la voce grossa in attacco.

"Il Porto verrà qui per piazzare il pullman? Non lo so. Che lo piazzi o no, noi dovremo spostarglielo perché dobbiamo vincere questa partita. Martedì non possiamo sbagliare".

Queste le parole di Andrea Pirlo sulla sfida di Champions League che lo attende. Non c'è proprio dubbio: sarà questa la gara più importante della stagione della Juventus, almeno fino a qui.

Le buone notizie in vista del Porto non cessano: Arthur e Bonucci, con una ventina e una decina di minuti a testa, hanno fatto le prove generali in vista di martedì. Senza parlare di Cuadrado, uomo fondamentale e ormai pienamente recuperato.

Chiudi