News LIVE
Portuguese Liga

Portimonense, Nishimura chiede ed ottiene la rescissione: torna in Giappone per il coronavirus

19:05 CET 22/03/20
Takuma Nishimura
Il Portimonense annuncia la fine anticipata del contratto di Nishimura che, spaventato dal coronavirus, torna in Giappone dalla famiglia.

Tutto il mondo ha paura del coronavirus. E così ovviamente anche i calciatori. C'è chi tra loro ha preferito rinunciare a tutto, o quasi, pur di tornare in famiglia. E' il caso di Takuma Nishimura , fino a ieri giocatore del Portimonense , in prima divisione portoghese.

Il calciatore giapponese era in prestito dal CSKA Mosca ma, dopo l'esplosione del coronavirus anche in Portogallo, ha chiesto la rescissione del contratto per poter tornare in patria. Detto, fatto: il CSKA ha comunicato al Portimonense che il prestito è finito grazie ad una clausola presente nel contratto. Questa la comunicazione del club portoghese:

"Portimonense Futebol SAD informa che il giocatore Takuma Nishimura, attaccante di 23 anni, prestato dal CSKA Mosca, ha chiesto di essere trasferito in Giappone, tenendo conto della situazione pandemica di COVID-19, poiché è molto preoccupato con te e la tua famiglia.

Il CSKA di Mosca, detentore dei diritti federativi di Takuma, ha aderito alla richiesta del giocatore, informandoci che avrebbe immediatamente posto fine al prestito, in base alla clausola del contratto di prestito che gli consente di farlo".

Takuma Nishimura, in questa stagione, in campionato aveva totalizzato appena due presenze.