Notizie Risultati Live
Serie A

Pescara, Zeman mai banale: "Non mi pento della scelta. Complimenti a Conte"

14:40 CEST 13/05/17
Zdenek Zeman, Pescara, Serie A, 04302017
Zdenek Zeman assicura: "Se tornassi indietro accetterei la guida del Pescara". Poi a sorpresa: "Complimenti a Conte, è stato bravo".

Dopo aver festeggiato i suoi 70 anni, Zdenek Zeman punta a chiudere nel migliore dei modi la stagione con il Pescara. Per questo il tecnico boemo, nonostante la retrocessione matematica in Serie B degli abruzzesi, si aspetta segnali importanti dai suoi giocatori contro il Bologna.

"Mi hanno fatto piacere tutti gli auguri ricevuti per il mio compleanno. - ha detto l'allenatore boemo - Totti? Sì, me li ha fatti anche lui. Ho ancora tanta voglia di allenare".

"Se tornassi indietro accetterei la guida del Pescara. - ha assicurato - Non sono pentito della mia scelta. Purtroppo non sono riuscito a cambiare le cose, la squadra ha pagato i limiti mentali. Le sconfitte hanno tolto certezze ai miei calciatori, ma tecnicamente non sono inferiori alle altre che sono in fondo alla classifica".

"Un problema  - ha sottolineato - è stato quello di avere la maggior parte della rosa che ha ottenuto la promozione e pensava di aver fatto tutto. Brugman come playmaker l'ho messo perché avevo bisogno di più qualità, lui è in Italia da 5 o 6 anni e finora non ha mai fatto la differenza. ".

Poi sui singoli: "Muric è bravo ma non è ancora capace di inserire e parlare con i compagni perché fa fatica con l'italiano. Kastanos fa la differenza in Primavera ma la serie A è un'altra cosa". 

Infine un messaggio a sorpresa per Antonio Conte: "Gli faccio i complimenti per il risultato ottenuto. - ha detto Zeman - È riuscito a farsi rispettare e ad imporsi in un campionato completamente diverso dal nostro".