Perù, giocatore arrestato in campo: è accusato di furto d'identità

Commenti()
AMERICA TV
Clamoroso quanto accaduto in Perù nel corso della gara Union Kimbiri-Sport Huanta: la Polizia entra in campo e arresta Montalvo per furto d'identità.

In Perù si gioca la sfida di Coppa del Perù fra Union Kimbiri e Sport Huanta, e quello che accade al 25' della ripresa, con gli ospiti che conducono 2-0, lascia tutti senza parole. La Polizia fa irruzione in campo e interrompe la partita per arrestare Cesar Augusto Vasquez Montalvo, attaccante dei padroni di casa.

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Il giocatore è stato prelevato dal terreno di gioco e poi scortato fino a un auto con cui è stato portato via. L'accusa nei suoi confronti è di quelle pesanti: furto d'identità. Secondo la Polizia in pratica la punta avrebbe giocato per oltre 2 anni spacciandosi per Montalvo, mentre il suo vero nome sarebbe José Anthony Larrain Contreras.

"Sono un giocatore, non un criminale", si è difeso il calciatore mentre la polizia lo portava. In campo la partita si è conclusa con il ritiro dell'Union Kimbiri e il passaggio automatico dello Sport Huanta al turno successivo.

In campo gli animi si sono però surriscaldati per la lite che è scoppiata dopo quanto accaduto fra gli allenatori delle due squadre: il tecnico dell'Union Kimbiri avrebbe infatti voluto sostituire Montalvo, mentre secondo il suo collega, cui l'arbitro ha dato ragione, questo non era possibile. 

Prossimo articolo:
Calendario Serie A 2018/2019
Prossimo articolo:
Cagliari-Empoli, le formazioni ufficiali: Birsa e Pavoletti dal 1'
Prossimo articolo:
Fiorentina-Sampdoria 3-3: Pezzella pareggia all'ultimo respiro, doppietta per Muriel e Quagliarella
Prossimo articolo:
Tabella infortunati, squalificati e diffidati in Serie A
Prossimo articolo:
SPAL-Bologna 1-1: Palacio e Kurtic, parità nel derby
Chiudi