Patrick Kluivert su Real Madrid-Barcellona: "Il Clasico è una partita unica"

Commenti()
Getty Images
Patrick Kluivert, a La Liga, sul Clasico: "Barcellona avvantaggiato rispetto al Real, ma è una gara a parte. Che bello vincere e segnare al Bernabeu".

Dopo la semifinale di ritorno di Coppa del Re andato in scena mercoledì, Real Madrid e Barcellona si incrociano nuovamente per il secondo atto del campionato 2018/2019 (il 28 ottobre scorso, il 5-1 per i catalani al Camp Nou costò la panchina dei 'Blancos' a Lopetegui). 'Bernabeu' ancora palcoscenico della supersfida dunque, per la seconda volta in quattro giorni.

Segui Real Madrid-Barcellona in diretta streaming su DAZN

Uno di quelli che hanno reso affascinanti e dato ulteriore appeal al match tra le grandi di Spagna, è stato Patrick Kluivert. L'ex attaccante olandese, oggi vice di Seedorf alla guida del Camerun, in esclusiva a 'La Liga' dice la sua su Real-Barça in programma sabato sera.

"Penso che il Barcellona abbia un grande vantaggio, non solo per la classifica ma anche perchè hanno avuto una stagione migliore del Real Madrid. Ma come si dice, il Clasico è una partita a parte. Può cambiare tutto. In una partita come il Clasico o è il tuo momento o non lo è. E se non è il tuo momento, è un problema".

Kluivert di grandi sfide ne ha disputate tante, ma la sua preferenza è chiara: non c'è nulla di più stimolante che scendere in campo nel derby di Spagna.

"Ho giocato in diversi campionati. Ma il Clasico è la partita che cambia il mondo. Ho giocato Inter-Milan, Feyenoord-Ajax… Ma il Clasico, lo conoscono tutti. Se ne parli qui o nell’altro capo del mondo, è una partita che tutti conoscono. Quando giochi quella partita i media sono in fermento da settimane. E’ fantastico farne parte. Se chiedi a qualsiasi tifoso in Spagna se vorrebbe andare a vedere il Clasico, morirebbero per esserci, per avere la possibilità di andare alla partita".

Patrick Kluivert Barcelona

L'olandese, dal 1998 al 2004 al Barcellona con cui ha collezionato 109 reti in 228 partite, riavvolge il nastro dei ricordi a quando incrociava i 'Blancos' con la maglia dei blaugrana.

"Vincere e segnare al Bernabeu, è la cosa più bella. Credo di aver segnato due o tre goal al Bernabeu, è qualcosa di straordinario. La rivalità tra Real Madrid e Barcellona è enorme, ma c’è anche rispetto. Quando le due squadre si affrontano naturalmente c’è rivalità ma alla fine ci si stringe la mano. Tanti giocano insieme in Nazionale, sono del Barcellona o del Real Madrid ma si ritrovano insieme. Ma quel giorno… sono nemici".

Chiudi