Palladino dice addio al calcio giocato: allenerà nelle giovanili del Monza

Commenti()
Getty Images
Raffaele Palladino appende gli scarpini al chiodo a 35 anni: per lui nuovo ruolo di allenatore nelle giovanili del Monza.

Fine dei giochi per Raffaele Palladino: l'attaccante 35enne ha deciso di smettere col calcio giocato a causa dei tanti problemi fisici che non gli hanno mai permesso di scendere in campo con il Monza, suo ultimo club.

Segui la Serie A TIM con 3 gare ogni giornata in diretta streaming su DAZN 

L'annuncio è arrivato con un post pubblicato su Instagram in cui ha voluto ringraziare tutte le società che hanno avuto modo di apprezzare le sue doti tecniche nel corso degli anni.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

È stato un viaggio. Un viaggio bellissimo, meraviglioso, indelebile. Mi porto in ogni ricordo momenti speciali: i compagni, i tifosi, gli allenatori, gli abbracci ad ogni gol, le gioie, le delusioni, gli stadi pieni, la mia famiglia sempre accanto, le emozioni condivise con chiunque io abbia avuto la fortuna di incrociare in questo percorso. Dalla prima all’ultima, dal sogno di un ragazzino che voleva fare il calciatore fino alla realtà, più bella di quanto potessi anche solo immaginare. Voglio dire GRAZIE, a tutti e per tutto. Alle società, ai tifosi, alla mia famiglia, ai dirigenti, ai compagni, agli amici, a chi ho incontrato anche solo da avversario, al mio agente Giuseppe Riso, a tutti quelli con cui ho condiviso il sogno di giocare a calcio in città straordinarie, con la stessa passione dal primo giorno fino a oggi. Perché da adesso in poi per me inizia una nuova vita: ho sempre desiderato allenare, ho ricevuto troppi insegnamenti dai miei maestri per non restituirli al massimo ai ragazzi più giovani. Poterlo fare con le giovanili del Monza, con una proprietà importante in una piazza storica, apre nel più entusiasmante dei modi questo nuovo capitolo della mia carriera e della mia vita. Non vedo l’ora di iniziare, e ancora grazie per questo percorso indimenticabile. Raffaele • @azzurri @juventus @genoacfcofficial @parmacalcio1913 @fccrotoneoff @livornocalcio @ussalernitana1919official @acmonza @acspezia @beneventocalcioofficial @gr.sports 👋🏻🙏🏻

Un post condiviso da Raffaele Palladino (@palladinoraffaele) in data:

"È stato un viaggio. Un viaggio bellissimo, meraviglioso, indelebile. Mi porto in ogni ricordo momenti speciali: i compagni, i tifosi, gli allenatori, gli abbracci ad ogni goal, le gioie, le delusioni, gli stadi pieni, la mia famiglia sempre accanto, le emozioni condivise con chiunque io abbia avuto la fortuna di incrociare in questo percorso. Dalla prima all’ultima, dal sogno di un ragazzino che voleva fare il calciatore fino alla realtà, più bella di quanto potessi anche solo immaginare. Voglio dire GRAZIE, a tutti e per tutto. Alle società, ai tifosi, alla mia famiglia, ai dirigenti, ai compagni, agli amici, a chi ho incontrato anche solo da avversario, al mio agente Giuseppe Riso, a tutti quelli con cui ho condiviso il sogno di giocare a calcio in città straordinarie, con la stessa passione dal primo giorno fino a oggi".

Ora per lui inizia una nuova avventura come allenatore nelle giovanili del Monza, dove non ha avuto l'opportunità di mostrare il suo lato migliore da calciatore.

"Perché da adesso in poi per me inizia una nuova vita: ho sempre desiderato allenare, ho ricevuto troppi insegnamenti dai miei maestri per non restituirli al massimo ai ragazzi più giovani. Poterlo fare con le giovanili del Monza, con una proprietà importante in una piazza storica, apre nel più entusiasmante dei modi questo nuovo capitolo della mia carriera e della mia vita. Non vedo l’ora di iniziare, e ancora grazie per questo percorso indimenticabile".

Palladino ha indossato le maglie di Benevento, Juventus, Salernitana, Livorno, Genoa, Parma, Crotone e Spezia. Vanta tre presenze in Nazionale, nel periodo compreso tra novembre 2007 e novembre 2009.

Chiudi