Orgoglio Buffon: "Ho 40 anni, ma sono il portiere della Juventus"

Commenti()
Buffon in conferenza stampa: "Ho 40 anni, ma sono pur sempre il portiere della Juventus. Non è una passerella, non mi sarebbe interessata".

Insieme al commissario tecnico Gigi Di Biagio in conferenza stampa a Manchester, per presentare il match dell' Italia contro l' Argentina, è intervenuto anche il portiere azzurro Gigi Buffon.

Il numero 1 bianconero ha parlato della possibilità di continuare fino al 2020 e delle chiacchere che ci sono state intorno a questo argomento. "Ho 40 anni ma sono pur sempre il portiere della Juventus. Ognuno si è fatto una propria idea e sa qual è la verità. Ma per quanto mi riguarda, chiarendo in primis che non si tratta di una passerella, che non mi interessa, credo di essere stato sempre aggregante, positivo, altruista e di aver rinunciato anche a piccoli record personali".

Un pensiero per Capello che ha definito assurde le polemiche nei suoi confronti. "Mi fanno molto piacere le parole di Capello e già da prima sapevo che il nostro è uno strano paese. Mi sembra poco opportuno far sorgere una polemica così sensazionale dopo 25 anni che gioco in nazionale e dopo aver arricchito il palmares con sette medaglie. Sono sicuro che tra qualche giorno qualcuno che ha scritto cose poco consone si correggerà".

PS Gigi Buffon

Riguardo la sua partita d'addio e sul suo futuro non ha ancora le idee chiare. "Non so se la mia ultima partita sarà con la maglia della nazionale o con quella della Juventus, ma di sicuro sarà qualcosa di sobrio e poco sensazionale. Sono entrato nel calcio in vespa e di sicuro non ne uscirò in macchina, anche perchè ho solo quella aziendale .

Futuro? Non ci penso, ma spero di poter dialogare con la stampa in maniera più serena. In tutto l'arco della mia carriera non ho mai dato nessuna formazione ad un giornalista, sono stato sempre leale, forse perchè non mi sono mai piegato a certe dinamiche. Dovessi ricoprire un altro incarico, questo tipo di rapporto andrebbe modificato".

Una battuta su Dybala, che rischia di restare fuori da Russia 2018 dopo le parole di Sampaoli: "Spero che le sue parole possano presto arrivare all'orecchio di Paula, ad un giocatore del genere non potranno che fungere da stimolo. Higuain? Posso fortunatamente contare su tutto il resto della squadra e su una buona fase difensiva, per arginare uno come Gonzalo ed un attacco pauroso servirà il contributo di tutti".

Ed anche sull'antagonismo Messi-Cristiano Ronaldo: "Messi è più completo perchè parte dalla trequarti ed ha una migliore visione di gioco. Ronaldo è un killer dell'area di rigore e rispetto a qualche anno fa gestisce meglio le sue forze".

Chiudi