Notizie Risultati Live
NxGn

NxGn rivela: Dortmund trampolino di lancio, il futuro è inglese

10:01 CEST 31/03/18
Jadon Sancho
Analizzando la lista dei 50 giovani più forti al mondo, Goal pone sotto la lente alcuni aspetti del calcio internazionale.

L'annuale classifica della NxGn di Goal ci consente di dare uno sguardo al futuro, ponendo il microscopio su alcuni dei giovani giocatori più promettenti del pianeta.

Ma al di là delle personalità individuali che compongono l'elenco, ci permette di analizzare il successo e l'insuccesso di club, Paesi e campionati del mondo quando si parla di sviluppo giovanile, gettando una luce su chi sta procedendo lungo la giusta strada e chi no.

Ecco dunque cinque aspetti che la top 50 ha rivelato sullo stato del calcio mondiale.


Il Borussia Dortmund è un trampolino di lancio


Molti settori giovanili tradizionalmente di successo sono rappresentati nella classifica di quest'anno della NxGn: l'Ajax, ad esempio, ha Justin Kluivert e Matthijs de Ligt nelle prime posizioni, mentre il Lione mette in mostra ben tre stelline.

Il club con il più alto numero di giocatori nella top 50, tuttavia, è il Borussia Dortmund, con 4. Un club che sa costruirsi un futuro luminoso non tanto sviluppando i talenti che ha in casa, quanto reclutandoli da tutto il mondo.

Il quartetto offre una finestra sull'appeal del Borussia Dortmund, considerato un trampolino di lancio. Questo aspetto ha persuaso Sergio Gomez, Jadon Sancho e Dan-Axel Zagadou a lasciare rispettivamente Barcellona, Manchester City e PSG per la Germania, mentre il 18enne attaccante Alexander Isak ha scelto i colori gialloneri quando il suo vecchio club, gli svedesi dell'AIK Stoccolma, aveva addosso gli occhi di mezza Europa.

È ancora presto, ma intanto Sancho (6), Zagadou (11) e Isak (5) hanno già collezionato almeno 5 presenze in Bundesliga in questa stagione. Sancho ha già tentato 27 dribbling, collocandosi a fianco di Shinji Kagawa and Mahmoud Dahoud, che hanno giocato molto più spesso, mentre Zagadou ha in media una palla intercettata a partita.

Se solo uno di loro riuscirà a seguire le orme di Ousmane Dembelé, finanzierà la prossima campagna acquisti del Borussia Dortmund. Un mercato rigorosamente giovanile.


Il futuro potrebbe essere dell'Inghilterra


Dopo una serie di fallimenti nelle grandi competizioni, l'Inghilterra ha seguito le orme della Germania elaborando un progetto completamente nuovo per il futuro della propria Nazionale.

Ora, questo progetto potrebbe iniziare a dare i propri frutti. Perché i Tre Leoni hanno 8 giocatori nella classifica di quest'anno della NxGN: più di qualunque altra nazione.

Ci sono un paio di avvertimenti. Uno riguarda il fatto che l'attenzione che i club di Premier League danno ai propri prospetti li pone sotto i riflettori già a un'età giovanissima, in tempi in cui il percorso per arrivare in prima squadra è ancora lungo. Altre nazioni, in particolare la Francia, sono avanti rispetto all'Inghilterra per quanto riguarda l'esperienza in prima squadra nella nostra top 50, il che è risultato nella scelta di talenti come Sancho di lasciare il massimo campionato inglese.

Nonostante l'inesperienza, però, il talento non manca. E aggiungendo nomi come Ryan Sessegnon e Phil Foden a Dele Alli, Marcus Rashford, Raheem Sterling e John Stones, potrebbe finalmente formarsi una squadra in grado di riportare in auge l'Inghilterra ai Mondiali.

Sessegnon, in particolare, sta brillando: nel 2017/18 ha segnato 14 goal e collezionato 5 assist nel Fulham, nonostante abbia giocato sia come terzino che come esterno sinistro.

Foden ha giocato solo 18 minuti in Premier League in questa stagione, ma è già riuscito a fornire un assist.


Partire da un livello basso può essere preferibile


Gianluigi Donnarumma guida la top 50 di quest'anno della NxGn per quanto riguarda le presenze: ne ha già collezionate un centinaio con il Milan.

Il portiere è un prodigio gettato nella mischia da un grande club e non sorprende che in classifica compaiano altri giocatori come lui: tra questi, De Ligt dell'Ajax e Kai Havertz del Bayer Leverkusen.

Ma è anche chiaro che iniziare da un livello più basso può avere i suoi benefici. Da una parte Donnarumma e de Ligt, dall'altra Lafont al Tolosa, Sessegnon al Fulham ed Ezequiel Barco, che ha impressionato all'Independiente e ora avrà l'opportunità di essere un giocatore chiave all'Atlanta United in MLS.

Questi giocatori hanno la chance di imparare dai propri errori senza essere criticati come sarebbero in club come Barcellona o Manchester United, e possono ambire a un livello successivo al momento giusto.

Se Donnarumma sarà pagato una grossa cifra in caso di addio al Milan, vari grandi club hanno messo gli occhi su Lafont: si tratta di un portiere moderno, che si colloca al sesto posto nei 5 maggiori campionati europei per numero di giocate fuori area.


Il calcio nordamericano è in crescita


Dopo che Christian Pulisic ha chiuso al terzo posto nella Top 50 della NxGn, quest'anno gli USA sono rappresentati da Tillman e Weah.

La delusione per la mancata qualificazione degli americani ai Mondiali 2018 è stata enorme, portando all'elezione di un nuovo presidente federale e numerose richieste di rivoluzione. Nel caos generale, però, c'è anche la dimostrazione che gli sforzi compiuti per favorire la crescita dei giovani sta iniziando a dare i suoi frutti.

Il talento del Bayern Tillman si è formato in Germania e quindi non rappresenta una riprova, ma Pulisic (perno del Borussia Dortmund con 4 assist e 165 tentativi di dribbling, nonchè secondo per occasioni create a quota 25) lo è senza dubbio così come Weah. Il figlio della leggenda liberiana George, oggi presidente del proprio Paese, ha collezionato 2 presenze in Ligue 1 col PSG.

Il lavoro da compiere negli USA è senza dubbio ancora molto, dove alcuni talenti sbocciati non vengono notati a dovere: lo dimostra la storia di Jonathan Gonzalez, 18enne stella della Lige MX 'scippata' dal Messico. In tal senso, la MLS si sta allontanando dall'ingaggio di veterani costosi in favore di squadre più giovani e ciò è un passo importante.

La concorrenza, negli Stati Uniti, diventerà sempre più agguerrita: Diego Lainez del Messico è presente nella Top 50 Nxgn per il secondo anno di fila, mentre il fenomeno canaedese Alphonso Davies sarà un 'crack' dei prossimi anni.

Ottieni subito Goal + per il tuo Samsung: l'ultima App per le statistiche per gli appassionati che offre dati in tempo reale è disponibile sul dispositivo più completo