Nuovo modulo, nuovi problemi: l'Inter ha bisogno del vecchio Candreva

Commenti()
Getty Images
Il nuovo modulo proposto da Pioli sta penalizzando e non poco Antonio Candreva: l'esterno dell'Inter è costretto ad un lavoro a cui non era abituato.

La pesante sconfitta maturata contro la Roma è stata, per l'Inter, la punta di un iceberg nato dalla sfida persa contro la Juventus: nuovo modulo proposto dal tecnico Pioli con conseguente passaggio della difesa a tre ed esterni costretti a fare il lavoro sporco.

Non proprio la situazione ideale per Antonio Candreva, vittima di una vera e propria involuzione dopo una prima parte di stagione tutto sommato soddisfacente: fino a qualche tempo fa, l'ex Lazio era il miglior crossatore della Serie A e d'Europa, ora invece le cose sembrano essere cambiate.

Inter, centrale di difesa cercasi: Koulibaly

L'esterno interista ha sofferto il dover svolgere nuovi compiti in fase difensiva, costretto a marcature e raddoppi a cui in precedenza non era affatto abituato. Come lui anche il compagno di squadra Perisic, apparso spaesato nel match contro la Roma in cui lo si è visto giocare prevalentemente da terzino.

Entrambi sembrano essere nettamente a proprio agio con il 4-2-3-1: in tal modo vengono lasciati più liberi di fare il loro calcio, offensivo, sulle fasce, tanto che anche la squadra nerazzurra ha potuto beneficiarne visti i più che positivi risultati.

Già a partire dalla prossima gara contro il Cagliari, Pioli potrebbe decidere di tornare all'antico: la lotta per la Champions passa, anche e soprattutto, da questi particolari.

 

Chiudi