Notizie Risultati Live
Calciomercato

Niente PSG: Wenger sarà responsabile dello sviluppo tecnico alla FIFA

13:25 CET 08/03/19
wenger
Non c'è una nuova panchina nel destino di Wenger. Dopo un anno dall'addio all'Arsenal, si unirà alla federazione internazionale.

Vent'anni a Londra, come tecnico dell'Arsenal. Poi l'addio, dopo un'era sotto i Gunners. Per molti bellissima e irirpetibile, per altri andata troppo per le lunghe. Un anno dopo l'addio alla capitale britannica, al Nord londinese, Arsene Wenger è pronto ad iniziare una nuova avventura, ma non in panchina.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Nel mirino del PSG per essere il dopo Tuchel nella prossima stagione, vista l'ennesima eliminazione dalla Champions League, Wenger andrà invece a lavorare per la FIFA, richiesto fortemente dal numero uno della federazione internazionale Gianni Infantino.

Secondo Le Parisien, infatti, Wenger avrà il compito di responsabile dello sviluppo tecnico della FIFA. In pratica avrà l'ultima parola riguardo le innovazioni tecnologiche, i cambiamenti nelle regole del gioco o arbitrali. L'allenatore francese non avrebbe comunque dato ancora il suo sì definitivo, ma la strada sembra proprio questa.

69enne, Wenger ha guidato solamente quattro squadre in carriera. Il Nancu, il Monaco, il Nagoya Grampus in Giappone e ovviamente l'Arsenal, squadra con cui ha vinto 17 trofei tra il 1996 e il 2018, disputando però solo una finale europea, quella persa contro il Barcellona nel 2006.

Per Wenger si era parlato di un doppio incarico alla guida del PSG, sia come uomo mercato, sia come allenatore. Ma per il tecnico transalpino anche l'ipotesi di un ritorno in J-League, visto l'amore per la cultura nipponica sempre dimostrato durante gli anni alla guida dell'Arsenal.

Se Wenger, a sorpresa, dovesse dire no alla FIFA, si aprirebbe il toto panchina in vista della prossima stagione. Campionato di Ligue 1 in pole, ma occhio anche ad una possibile prima esperienza alla guida di una Nazionale. Tante possibile prime volte.