Notizie Risultati
Ligue 1

Neymar e il Barcellona in tribunale: niente accordo sul rinnovo del 2016

14:33 CEST 27/09/19
Neymar PSG Paris Saint-Germain 2019-20
Neymar chiede 26 milioni più gli interessi al Barcellona come bonus per l'ultimo rinnovo del 2016: i catalani vogliono invece 75 milioni di danni.

Per tutta l'estate si sono cercati e ora si troveranno, in tribunale. Il Barcellona e Neymar non hanno infatti raggiunto alcun accordo nel contenzioso circa il bonus che il brasiliano pretende gli sia pagato dai catalani, secondo quanto concordato in sede di rinnovo nel 2016.

Con DAZN segui 3 partite della Serie A TIM a giornata IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Uno scontro nato dopo il passaggio di Neymar al Paris Saint-Germain nell'estate del 2017 e che ora porterà le due parti a processo. Non avendo trovato infatti un accordo, è inevitabile che la vicenda prosegua ancora in tribunale.

Neymar continua infatti a sostenere di dover percepire 26 milioni dal Barcellona, ai quali andrebbero poi aggiunti anche degli interessi per il ritardo sul pagamento. Il Barcellona dal canto suo ritiene che il club non debba versare un euro nelle casse del giocatore del PSG e che anzi sia lui a dovere ai catalani 75 milioni per aver violato il contratto.

Una vicenda destinata dunque a protrarsi nel tempo, con il PSG che intanto ha confermato a Goal di non voler mettere ulteriori pressioni sul brasiliano.

"Neymar è a Barcellona. Si prenderà il tempo di cui ha bisogno. Tutti nel club ne sono consapevoli".

Chi invece vorrebbe vedere il calciatore ancora con la maglia del Barcellona è il connazionale Denilson. Ora ambasciatore della Liga, l'ex attaccante verdeoro spera ancora in un possibile ritorno di Neymar in Catalogna. Nonostante tutto.

"Mi manca Neymar perché era felice qui. Giocava per una squadra fantastica e con giocatori davvero bravi al suo fianco ma ha preso una decisione e chi siamo noi per controbattere. Cercava il successo altrove. Vediamo cosa succede a gennaio quando avrà la possibilità di partire di nuovo".