Neymar al PSG? Un déjà vu per Ronaldo: “Ricorda il mio passaggio all’Inter”

Commenti
L’ex fuoriclasse dell’Inter, Ronaldo, ricorda: “Messi e Cristiano Ronaldo? Ai miei tempi c’erano Zidane, Figo, Rivaldo e Ronaldinho. Era più dura”.

Quella che ha portato in estate Neymar al PSG, è stata una delle operazioni di calciomercato più incredibili di sempre. Il club parigino infatti, pur di strappare al Barcellona uno dei giocatori più forti del pianeta, ha versato nelle casse del Barcellona qualcosa come 222 milioni di euro, cosa che ha reso il brasiliano il campione più pagato di sempre.

Chi si intende di grandi campioni, ma anche di Barcellona, è certamente Ronaldo. Il Fenomeno, parlando in un’intervista a Sport Bild, ha spiegato: “Neymar è un calciatore eccezionale, è la più grande speranza del calcio brasiliano e credo che non soffra troppo delle aspettative che ci sono su di lui”.

Ronaldo vede delle analogie tra il trasferimento di Neymar al PSG ed il suo all’Inter: “Non conosco bene i dettagli, non so cosa ci sia dietro, forse aveva dei problemi con la dirigenza del Barcellona, cosa che capitò nel mio caso. Vedo dei parallelismi tra il suo addio al Barça ed il mio del 1997. Io però allora mi trasferii all’Inter e in un campionato come quello italiano che era molto più competitivo di quanto non lo sia oggi quello francese. Sono però favorevole a questo tipo di sfide, se possono motivare un calciatore”.

Ronaldo è universalmente riconosciuto come uno degli attaccanti più forti di sempre, oggi sono Messi e Cristiano Ronaldo a contendersi la palma di miglior giocatore al mondo: “Ai miei tempi c’era molta più competizione rispetto ad oggi. Non voglio in alcun modo sminuire Cristiano Ronaldo o Messi, si contenderanno lo scettro anche nei prossimi anni, quando giocavo io però c’erano anche Zidane, Rivaldo, Figo e Ronaldinho. Era un’altra generazione ed era molto più dura essere il migliore”.

Prossimo articolo:
Roma, Lorenzo Pellegrini: “Tacco nel derby? Incoscienza…”
Prossimo articolo:
Milan, Romagnoli è sicuro: "Battere l'Inter per crescere come squadra"
Prossimo articolo:
Sampdoria-Sassuolo: dove vederla in Tv-streaming e probabili formazioni
Prossimo articolo:
Tabella infortunati, squalificati e diffidati in Serie A
Prossimo articolo:
Wenger fissa la data: “A gennaio torno ad allenare”
Chiudi