Notizie Risultati Live
Italia

Nasce la nuova Italia: in pole c'è Mancini, poi Conte

07:25 CET 02/02/18
2018-01-12 MANCINI
Roberto Mancini è il favorito per la panchina della Nazionale Italiana. Fabbricini e Costacurta però non hanno fretta e sondano anche Antonio Conte.

Nella giornata di giovedì, la Giunta del CONI ha scelto Fabbricini come Commissario straordinario della FIGC, affiancandogli un vice come Alessandro Costacurta, oltre che Angelo Clarizia.

Già da oggi, in pratica, a questi nomi è affidato il futuro del calcio italiano. In particolare, la questione che preme tutti gli italiani è: chi sarà il prossimo commissario tecnico della Nazionale dopo il disastro di Giampiero Ventura? Bella domanda. Ma oggi c'è sicuramente un favorito rispetto a tutti, stiamo parlando di Roberto Mancini.

Come riporta il 'Corriere dello Sport', oltre che un forte desiderio dello stesso Mancini, Costacurta, Fabbricini e anche Malagò sono convinti che l'attuale allenatore dello Zenit sia il nome giusto da cui ripartire. Il campionato russo finisce il 13 maggio e non è una data proibitiva per la Nazionale, visto che da qua ai prossimi sette mesi ci saranno solo tre amichevole e quindi la scelta potrà essere fatta con calma.

In questo lasso di tempo ci saranno le gare amichevoli contro Inghilterra (23 marzo), Argentina (27) e Francia (1 giugno). Tutto fa pensare che sulla panchina dell'Italia in questi tre impegni, come traghettatore, ci sarà Gigi Di Biagio. Poi spazio alla scelta del nuovo tecnico, che avrà il primo impegno vero il 7 settembre, contro la Polonia, per l'esordio della Nations League.

Oltre Roberto Mancini, che quindi raccoglie gran parte delle preferenze, l'altro nome forte è sicuramente Antonio Conte. Non è un mistero che il tecnico abbia lasciato un pezzo di cuore sulla panchina azzurra due anni fa e non è un mistero nemmeno che potrebbe lasciare il Chelsea al termine di questa stagione.

A ruota poi, al momento distaccati, ci sono anche i nomi di Claudio Ranieri e Carlo Ancelotti, che però ha fatto sapere di aver ancora voglia di continuare ad allenare i club. Non c'è fretta, sarà soprattutto Alessandro Costacurta a prendersi carico di questo grande impegno, come confermato ieri stesso da Fabbricini, e come ammette lo stesso 'Billy' ai microfoni del 'Corriere della Sera':

"I nomi sono quelli usciti sui giornali in questi giorni, una lista di cinque o sei. Persone che conosco bene e che, in alcuni casi, hanno diviso con me partite importanti. Ora si tratterà di verificare le loro idee e la loro disponibilità. Intanto pensiamo a un traghettatore, che potrebbe essere Di Biagio. Dateci tempo".

E ancora: "Comincerò il mio lavoro con il muovermi parecchio. Andrò a Londra per parlare con Conte e in quella stessa città ora c’è Ancelotti... Mancini lo conosco bene, abbiamo vinto insieme un Mondiale Militare. Ho letto che si è reso disponibile, ma non è l’unico con cui affronterò il discorso".