Napoli-Shakhtar Donetsk, ultima chiamata Champions: dubbio Insigne

Commenti()
Il Napoli deve assolutamente battere lo Shakhtar Donetsk se vuole ancora sperare negli ottavi di Champions ma Insigne è in dubbio, pronto Giaccherini.

Ultima chiamata Champions per il Napoli di Sarri che, finora, in Europa non è riuscito a ripetere quanto fatto in Italia dove gli azzurri comandano la classifica ormai da settimane.

Tanto che la sfida in programma martedì sera al 'San Paolo' contro lo Shakhtar Donetsk potrebbe addirittura sancire la matematica eliminazione del Napoli dalla Champions League con un turno d'anticipo.

La squadra di Sarri, infatti, è assolutamente costretta a battere gli ucraini. Possibilmente con un risultato migliore del 2-1 maturato nella gara d'andata a favore dello Shakhtar. Altrimenti sarà declassamento in Europa League.

Una sfida quella di stasera a cui Sarri si presenta col pesante dubbio relativo all'impiego di Lorenzo Insigne. Il giocatore è stato convocato ma soffre per una botta al ginocchio rimediata contro il Milan. Se Insigne non dovesse farcela al suo posto nel tridente offensivo giocherebbe uno tra Giaccherini (favorito) e Ounas

Chi invece non sarà sicuramente della partita è lo squalificato Koulibaly, sostituito quasi certamente da Chiriches che è favorito su Maksimovic per fare coppia con Albiol.

A centrocampo possibile occasione dal 1' per Diawara e Zielinski mentre Maggio dovrebbe partire titolare con Hysaj spostato a sinistra e Mario Rui in panchina.

Le probabili formazioni:

NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Albiol, Chiriches, Hysaj; Zielinski, Diawara, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne.

SHAKHTAR (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Ordec, Rakitskiy, Ismaily; Fred, Stepanenko; Marlos, Taison, Bernard; Ferreyra.

Chiudi