Napoli, Reina furioso con De Laurentiis! Quella battuta pesante...

Commenti()
Getty Images
De Laurentiis allude a presunte 'distrazioni' extracampo di Reina con la moglie Yolanda: "Controllalo...". Lei non gradisce, poi è guerra social.

Martedì sera, cena di fine stagione del Napoli. Si canta, si mangia e tra una portata e l'altra si ride e si scherza. Fino alla devastante entrata in scena di Aurelio De Laurentiis, le cui parole hanno l'effetto di provocare uno strappo forse definitivo con Pepe Reina.

Il patron ha una parola per tutti i calciatori presenti. Anche per Maurizio Sarri, a cui dice: "Ti ho scelto io, ti ho voluto io e sono sempre stato convinto che tu sei un grande che va dritto alla meta". Ma la 'dedica' a Reina non è altrettanto azzeccata, tanto che la moglie prende e lascia Villa D'Angelo indignata.

Che cos'è successo? A ricostruire la vicenda è il 'Corriere del Mezzogiorno'. De Laurentiis si è avvicinato a Yolanda Ruiz, la moglie di Reina, lasciandosi andare a un'allusione riguardante la sfera privata del marito: "Va controllato questo ragazzo". Riferimento a presunte 'distrazioni' del portiere, non tanto in campo quanto fuori, che né Pepe né tantomeno la consorte hanno evidentemente gradito.

A nulla è servito il tentativo di De Laurentiis di ricucire: "È una battuta Pepe, solo una battuta". Yolanda si è alzata e ha abbandonato la sala, stizzita per le parole del presidente. Reina è invece rimasto, ma qualche ora dopo ha 'cinguettato' su Twitter una citazione: "La vera eleganza è restare indifferenti di fronte a gente che vale poco". Il destinatario non è precisato, ma fare due più due è alquanto facile.

Non solo: anche la stessa Yolanda si è sfogata, non su Twitter ma su Instagram. Postando un'altra citazione, di Georg Christoph Lichtenberg: "Quando chi comanda perde la vergogna, chi obbedisce perde il rispetto". Citazione apprezzata da Marta Ponsati, moglie di José Maria Callejon: "Lo hai inchiodato".

Yolanda

Scoppia dunque il caso a Napoli, ma è un caso che nasce da lontano. I frequenti errori stagionali di Reina hanno convinto il Napoli a cercare un altro portiere, tanto che lo stesso De Laurentiis non ha mai nascosto di voler andare a caccia di un profilo "di 27-28 anni al massimo, per garantirsi i prossimi 10 anni. Dobbiamo pensare anche al futuro".

I nomi buoni sono sempre quelli dei polacchi Wojciech Szczesny e Lukasz Skorupski, oltre allo juventino Neto. Secondo la 'Gazzetta dello Sport' piace il tedesco Bernd Leno (Bayer Leverkusen), mentre il 'Corriere dello Sport' rilancia il nome del cagliaritano Alessio Cragno. Tanti nomi, ma una cosa è certa: l'avventura di Reina a Napoli, dopo martedì, potrebbe essere finita.

Chiudi