Notizie Risultati Live
Serie A

Napoli inarrestabile con Mertens, Callejon e Insigne: Milik può attendere

09:39 CET 06/02/17
Mertens Bologna Napoli Serie A
Il Napoli sta facendo faville, con Mertens, Callejon e Insigne che formano un trio non solo bello ma molto concreto. Dura per Milik ritrovar posto.

Il 7-1 con cui il Napoli, sabato scorso, ha travolto il Bologna conferma la forza di una squadra che continua a entusiasmare i suoi tifosi con un gioco tanto spettacolare quanto concreto. E non illuda le avversarie dei partenopei il fatto che la formazione emiliana non abbia nella difesa il suo reparto più solido: la forza dell'attacco partenopeo, supportato da un gioco di squadra messo bene a punto da mister Sarri, è reale.

Extra Time - Shakira fa 40: ecco la bellissima compagna di Pique

Finora il Napoli ha segnato 55 goal ed è il suo record in A dopo 23 turni; solo la Juventus nella stagione 2013-2014 ha fatto meglio, con 56 goal messi a segno. Ma è il tridente partenopeo in particolare a far faville: 38 i goal finora messi a segno dagli attaccanti che si sono alternati in campo. Mertens è a quota 16 goal, Callejon ne ha segnati 8, Insigne 7, Milik 4, Gabbiadini (finito al Southampton durante il calciomercato di gennaio) 3.

Anche quando Milik, che aveva iniziato bene la sua stagione, si è infortunato il Napoli non ne ha risentito. Mertens, che aveva sempre segnato i suoi goal da attaccante esterno, spesso da subentrato, da punta centrale, ha cominciato a segnare a ripetizione, ben supportato da Callejon e Insigne.

Con la tripletta segnata al Bologna Mertens è il nuovo capocannoniere del campionato e ha raggiunto al sesto posto, nella classifica dei marcatori dopo 23 giornate, l'ex partenopeo Edinson Cavani che a questo punto della stagione aveva segnato 16 goal nel 2011-2012.

La forza del tridente partenopeo non è solo il numero dei goal messi a segno ma anche il numero di assist che i tre attaccanti si scambiano. In tal senso il migliore è Callejon, con 8 assist, Insigne ne ha serviti 5, mentre Mertens è fermo a 3. E' questo il trio che sta facendo faville e ora ritrovare posto per Milik non sarà facile, figurarsi per il nuovo arrivato Pavoletti. Con loro Sarri ha ovviamente soluzioni diverse da poter sfruttare e i suoi tre moschettieri dovranno pur riposare di quando in quando, certo è che per ora l'attacco partenopeo 'mini' sembra proprio inarrestabile.