Napoli all'esame europeo: primo round col Salisburgo

Commenti()
Getty
Tempo di Europa League per il Napoli, chiamato ad affrontare il Salisburgo nell'andata degli ottavi: riecco Mario Rui, Milik spalla di Insigne.

Archiviata la sconfitta interna con la Juventus, il Napoli si rituffa nell'atmosfera dell'Europa League: al San Paolo, per gli ottavi d'andata, arriva la mina vagante Salisburgo.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

La squadra di Ancelotti, inserita nel novero delle pretendenti al trofeo e che ha in esso l'ultimo obiettivo stagionale rimasto a disposizione, punta a fare risultato per indirizzare la qualificazione ai quarti verso di sè.

Di contro, però, il Salisburgo rappresenta un osso duro da superare e del quale un'altra italiana come la Lazio conserva un brutto ricordo: l'anno passato, infatti, i biancocelesti furono eliminati proprio ai quarti dalla compagine austriaca.

Il tecnico emiliano vuole evitare cattive sorprese e si affida perlopiù alla miglior formazione possibile: Meret tra i pali, Koulibaly a guidare la difesa, centrocampo tipo con Callejon, Allan, Fabian Ruiz e Zielinski ed Insigne in attacco affiancato da Milik. In difesa spazio a Hysaj a destra e Mario Rui (favorito su Ghoulam) sul fronte opposto.

Tra le fila del Salisburgo, occhio al bomber Dabbur e alla fantasia di Wolf tra le linee. In retroguardia, invece, uno dei due terzini sarà quel Lainer che è stato ad un passo dal vestire la maglia azzurra. Fischio d'inizio alle 21.

Le probabili formazioni:

NAPOLI (4-4-2): Meret; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Insigne, Milik.

SALISBURGO (4-3-1-2):  Walke; Lainer, Ramalho, Onguene, Ulmer; Schlager, Samassekou, Junuzovic; Wolf; Gulbrandsen, Dabbur.

Chiudi