Notizie Risultati Live
Serie A

Nagy a Goal: "Bologna, voglio diventare uno dei migliori"

12:24 CET 09/12/16
Nagy Ádám
Nagy a Goal: "Sono contento di essere al Bologna. Tutti sognano i top club, ma intanto penso a fare bene qui".

Il buon Euro 2016 con la maglia della nazionale ungherese gli ha aperto le porte della Serie A, dove lo ha accolto a braccia aperte il Bologna di Donadoni. Parliamo di Adam Nagy, centrocampista classe 1995, intervistato in esclusiva da Goal.

Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta e streaming

In primis si parla della sconfitta subita lunedì scorso in campionato contro l'Udinese. "Dopo la fine della partita abbiamo parlato a lungo all'interno dello spogliatoio di come troppo spesso abbiamo subito goal nelle parti finali dei match, eravamo sconvolti per questo. Non abbiamo giocato una buona partita, eravamo delusi. Abbiamo giocato bene solamente in alcuni frangenti, ma non è venuta fuori la partita che volevamo".

Sei rimasto deluso dal fatto di non essere partito come titolare? "Certo, ogni giocatore dovrebbe esserlo. E' per questo che ci si allena ogni giorno. Ma non ho alcun tipo di problema con gli altri miei compagni di squadra. Se succede di non giocare sento comunque che devo essere pronto con la mia testa e con il mio corpo quando avrò la possibilità di giocare. Auguro sempre il meglio ai miei compagni di squadra che scendono in campo".

Come comunichi con la squadra? "Cerco di parlare in italiano, ma è difficile in questo momento. Studio la lingua due volte a settimana con un'insegnante. Mi sta aiutando molto a comprendere la grammatica. Sto anche spesso coi miei compagni di squadra, cerco di ascoltarli mentre parlano anche per 24 ore al giorno. Se non capisco qualcosa che riguarda la tattica gli chiedo e mi viene spiegata in inglese".

Per alcuni giornali sei considerato il 2° miglior acquisto estivo del Bologna. "Sono molto contento. Ma se devo essere onesto leggo molto poco i giornali perchè voglio concentrarmi esclusivamente sul calcio e sul mio gioco. Mi aiuta per cercare di migliorare e andare ancora più in alto".

Gli scout dell'Udinese dicono che nel giro di due anni potresti approdare in un grande club italiano. "Tutti sognano di giocare in squadre del genere. Ho i miei sogni ed anche degli obiettivi. In questo momento vorrei giocare più che posso con la maglia del Bologna ed ottenere un buon piazzamento in classifica con la squadra quest'anno ed ancora migliore anche l'anno prossimo. Penso che potremmo raggiungere il nostro miglior risultato finendo tra le prime 10. Speriamo di poter raggiungere questo risultato. E' comunque chiaro che nel momento in cui dovessimo incrociare squadre come Roma o Juventus dovremmo riconoscere il loro livello superiore".

Cosa pensi riguardo al fatto che giochi spesso come centrocampista di sinistra o di destra e raramente come centrocampista difensivo? La cosa non ti crea un po' di confusione? "Giochiamo con il 4-3-3, ragione per la quale posso occupare una posizione difensiva o offensiva. Mi piace quando posso organizzare la fase d'attacco e cercare di servire ai miei compagni passaggi nella zona di difesa della squadra avversaria. Ma mi piace anche giocare in profondità. In generale posso dire che sono contento già solo per il fatto di stare in campo".

Secondo whoscored.com di qualche settimana fa sei uno dei centrocampisti più precisi nei passaggi di tutta la Serie A. "E' una cosa molto importante perchè significa che sto lavorando nella giusta direzione. Anche se non significa che mi devo rilassare. Sono sicuro che ci sono molti centrocampisti ai quali piacerebbe entrare a far parte di questa Top 10, quindi mi piace accettare la sfida di poter essere il migliore di questa lista".

Ti prendi il tuo tempo quando decidi di passare la palla ad un compagno. "Si, faccio attenzione a questo aspetto sia durante che dopo gli allenamenti. Al momento mi sto allenando soprattutto sui passaggi lunghi, perchè sono essenziali per cambiare gioco e lo svolgimento dell'azione".