Notizie Risultati Live
Serie A

Muntari e la piaga del razzismo: "Sono pronto a scioperare se può servire"

23:30 CEST 08/05/17
Sulley Muntari Pescara
Il centrocampista del Pescara, Muntari, spiega: "Quello italiano è un grande campionato, non possono accadere cose del genere".

Quanto successo nei concitati minuti finali della sfida tra Cagliari e Pescara dello scorso 30 aprile, ha purtroppo riproposto con forza un tema che, nel corso degli anni è diventato un’autentica piaga per il mondo del calcio: quello del razzismo.

Come noto, il centrocampista del Pescara, Sulley Muntari, ha deciso di ribellarsi ad alcuni cori provenienti dagli spalti, chiedendo al direttore di gara di fermare la partita.

Muntari, parlando ai microfoni della CNN, ha spiegato: “Quante volte capitano cose del genere? Molto spesso, spessissimo, una cosa così è successa anche nell’ultima partita. Io ero in panchina ma in campo c’era un giocatore di colore ed è successo con lui. Sono state parole volate dalle tribune e quindi come si può combattere tutto questo?”.

Quello del razzismo è un problema che forse non è stato ancora combattuto con la giusta forza: “Troppo spesso capitano cose come questa, se ne parla ma poi dopo una o al massimo due settimane tutto è passato. Non so se questi cosi siano figli della frustrazione, del fatto che non ci sia lavoro”.

Muntari è pronto anche a scioperare: “Se fosse il modo per risolvere il problema io sarei il primo ad aderire. Non voglio condannare l’Italia ma penso al calcio inglese e non posso non notare come in Inghilterra tutto sia diverso, lì nessuno mi ha mai insultato. Quello italiano è un campionato incredibile, uno dei migliori in assoluto, certe cose non dovrebbero succedere”.