Moratti risponde ad Elkann: "Serve il silenzio intelligente di Zhang"

Commenti()
Getty Images
L'ex numero uno dell'Inter, Massimo Moratti, risponde alla pungolata di Elkann, proponendo tutt'altro atteggiamento rispetto al presidente di FCA.

Se all'Inter non è proprio andata giù la direzione di Rizzoli nell'ultima sfida di campionato contro la Juventus, la stessa cosa si può dire di Massimo Moratti in relazione alla 'pungolata' odierna di John Elkann.

Extra Time - Diletta Leotta in rosso incanta Sanremo

"Strano che non abbiano imparato a perdere, dovrebbero avere l'abitudine", questa la massima della critica avanzata dal presidente di FCA nei confronti del club meneghino. Stoccata che ha trovato la quasi immediata risposta proprio dell'ex patron nerazzurro.

"In questo caso ci vogliono la saggezza e il silenzio intelligente di Zhang", la riflessione di Moratti ai microfoni di 'Mediaset Premium'. Come a voler ricalcare il detto 'La parola è d'argento, ma il silenzio è d'oro'.

Moratti ha evitato anche di pronunciarsi sulle giornate di squalifica inflitte a Ivan Perisic e Mauro Icardi, che per l'Inter hanno rappresentato la beffa oltre il danno: "Lasciamo perdere...".

 

Chiudi