Notizie Risultati
Mondiali

Mondiali 2018, Caballero denuncia: "Minacce a me e alla mia famiglia"

11:51 CEST 28/06/18
Wilfredo Willy Caballero Argentina Croatia Croacia Wolrd Cup 2018 21062018
Il portiere festeggia la qualificazione dell'Argentina agli ottavi: "Ho sbagliato e lo accetto ma per la mia famiglia sono stati giorni brutti".

Sono stati giorni difficili per Willy Caballero che, dopo il grave errore commesso durante Argentina-Croazia, può adesso festeggiare insieme ai compagni la qualificazione agli ottavi ottenuta contro la Nigeria ma dalla panchina.

Un nuovo modo di vedere la Serie A: scopri l'offerta!

Il portiere, scalzato da Armani, ha affidato a Instagram il suo pensiero rivivendo quanto successo: "Sono già più tranquillo. Dopo un risultato così positivo e la qualificazione, quello che mi è successo diventerà solo un aneddoto".

 

Ya más tranquilo... Después del resultado tan positivo y la clasificación, lo mio pasa a ser una anécdota. Una desgracias, un fallo, un error, como quieran llamarlo. Hay un montón de cosas que acepto, porque fue una equivocación futbolística. Pero recibí muchas faltas de respeto, malos deseos y amenazas hacia mi y mi familia. Esas actitudes feas no me ayudaron. Me quedo con mucha gente que me apoyo, me acompañó y sufrió mi situación. Les doy gracias a todos los que estuvieron; los cercanos y los lejanos; los que se atrevieron a escribirme y a todos los que me apoyaron de una u otra manera. Una vez más acepto mi error, pero nunca tuve el deseo que mi familia pase días tan desagradables. Visto la camiseta de Argentina con los valores que aprendí en mi hogar y creciendo en el fútbol. Gracias a los que están siempre conmigo y con mi familia.

Un post condiviso da Willy Caballero (@willycaba) in data: Giu 27, 2018 at 2:38 PDT

C'è qualcosa però che Caballero proprio non riesce a dimenticare: "E' stata una disgrazia, un errore, e accetto tutto. Ma ho ricevuto anche molte mancanze di rispetto, minacce, mi sono state augurate brutte cose, anche alla mia famiglia. E tutto questo non mi è stato d'aiuto".

Infine il portiere chiude con i ringraziamenti: "Mi tengo le tante persone che mi hanno sostenuto e hanno sofferto per la mia situazione. Una volta di più accetto il fatto di aver sbagliato ma non ho mai desiderato che la mia famiglia vivesse giorni così brutti".