Milan, Montella promuove Lapadula: "E' un valore aggiunto per la squadra"

Il tecnico del Milan, Vincenzo Montella, bacchetta la squadra per il primo tempo ma sottolinea la prestazione di Lapadula: "E' un valore aggiunto, un problema per gli altri".

Continua a vincere il Milan di Vincenzo Montella. Il tecnico campano, intervenuto ai microfoni di 'Sky Sport' e 'Mediaset Premium', non nasconde a fine gara la sua soddisfazione per il successo di carattere sull'Empoli nonostante un primo tempo di alti e bassi.

Empoli-Milan 1-4: Milan al 2° posto

"Da come l'ho vista io, - ha esordito l'Aeroplanino - nel primo tempo abbiamo sofferto più del dovuto. Abbiamo concesso troppo all'Empoli, dovevamo essere più propositivi e siamo stati poco lucidi e continuativi, c'era pigrizia e poca convinzione. Malissimo le marcature preventive: l'Empoli è stato bravo a costruire e ripartire". 

"Nel primo tempo - ha proseguito - siamo stati al di sotto delle nostre possibilità. Ero molto arrabbiato. Nel secondo tempo ho visto invece l'altra faccia della squadra, abbiamo fatto ottime azioni e sono particolarmente contento. Tutte le squadre soffrono, anche la stessa Juve vince tante gare soffrendo. La squadra ha dimostrato di saper fare quello su cui abbiamo lavorato".

L'Aeroplanino nonostante la classifica attuale rifiuta l'etichetta di 'anti Juve'. "Non ho questi pensieri, - ha detto - ho il pensiero di trovare il modo di far crescere la squadra. Bisogna lavorare su noi stessi e non porci limiti, il nostro obiettivo è di migliorarci sempre".

Quindi su Lapadula, che ha sostituito al meglio l'infortunato Bacca. "Affronta ogni allenamento al 110%, - ha spiegato - se riuscisse a gestire meglio le sue energie potrebbe esprimersi ancora meglio in campo. È un valore aggiunto per la squadra, un problema per gli avversari, non per me". 

Per quanto riguarda la presenza del colombiano al Pizjuàn, il tecnico rossonero si allinea alla sua società: "Bacca a Siviglia? Lo sapevo, è stato autorizzato, nei giorni liberi il calciatore può andare dove vuole. Mi auguro si sia divertito, noi ci siamo divertiti...", ha dichiarato.

L'allenatore rossonero si è infine dichiarato favorevole agli stage per la Nazionale azzurra: "Do la mia massima disponibilità al Ct Ventura. - ha sottolineato - Credo sia giusto dare una mano alla Federazione, siamo sempre disponibili a questo. Sono esperienze per i ragazzi".

Infine una battuta sul derby capitolino: "Se tiferò per la Lazio? E' improbabile, tiferò Milan, l'importante è fare i 3 punti":

 

Chiudi