Milan, Montella ammette: “Mirabelli era contrariato, ora due gare decisive”

Commenti()
Getty Images
Vincenzo Montella commenta le voci sugli attimi di tensione con Mirabelli: "Era contrariato per la sconfitta, ma la prestazione è stata dignitosa".

La sconfitta di Napoli conferma tutti i limiti mostrati dal Milan in questa prima parte di stagione, Vincenzo Montella deve ancora trovare l'assetto giusto e diventano ora decisive le prossime sfide tra Europa League e campionato.

Intervistato ai microfoni di 'Milan tv', l'allenatore rossonero commenta le voci sulle presunte tensioni con il direttore sportivo Mirabelli: "Con il direttore Mirabelli c'è un ottimo rapporto e poi ci sono valutazioni da fare. Anche io ho letto e percepito che il direttore fosse contrariato per la sconfitta, ma chi non lo è dopo una sconfitta? Io stesso lo sono, magari qualche volta posso nasconderlo dietro un sorriso ma lo sono. Il Milan, sabato, contro il Napoli, ha giocato una partita dignitosa, ma non si deve accontentare di questo".

L'articolo prosegue qui sotto

Montella incassa le critiche anche sull'impostazione tattica della gara del San Paolo: "La partita di Napoli ci ha dimostrato che siamo inferiori a loro, ma stiamo facendo un percorso. Sono convinto che è utile sviluppare dei principi di gioco, anche contro squadre come il Napoli, perché verranno utili in futuro, piuttosto che fare le barricate. Le critiche sono sempre accettate da parte mia, l'importante è non perdere mai l'equilibrio".

Il Milan fatica in zona goal, l'allenatore rossonero spiega il suo punto di vista: "Siamo al di sotto della media in questo momento, dobbiamo velocizzare e migliorare anche come cattiveria, non solo come attaccanti. Stiamo lavorando sull'integrazione, utilizzerò tutti i giocatori".

In programma due partite delicatissime per il Milan, che potrebbe non avere Suso a disposizione: "Abbiamo Austria Vienna e Torino in casa ma pensiamo ad una alla volta: sono due partite decisive per noi. Suso lo valuterò giorno per giorno, ha preso una forte contusione e lo stiamo gestendo con accortezza. Il rischio sarebbe un'altra botta nello stesso punto".

Prossimo articolo:
Calciomercato Juventus, Cristiano Ronaldo vuole Marcelo: pressing sul brasiliano
Prossimo articolo:
DIRETTA: Napoli-Lazio LIVE - dove vederla in tv e streaming
Prossimo articolo:
Frosinone-Atalanta: formazioni ufficiali e dove vederla in tv e streaming
Prossimo articolo:
Serie A, girone di ritorno: le partite trasmesse da DAZN
Prossimo articolo:
Calendario Serie A, girone di ritorno: le partite di Sky e DAZN
Chiudi