Milan, Gattuso non ha fretta: "Rinnovo? Anche il 31 agosto"

Commenti()
Getty Images
Milan lanciatissimo sia in campionato che in Europa, a San Siro arriva la Sampdoria e Gattuso suona la carica: "Una gara da non sbagliare".

Il Milan cerca un altro risultato positivo contro la Sampdoria. Il tecnico rossonero, Rino Gattuso, nella conferenza stampa della vigilia, si è soffermato sui meriti della difesa, tornata su alti livello di rendimento.

"Non parlerei soltanto di Bonucci, ma di linea a 4. - ha detto -  In questo momento stanno facendo tutti bene: Romagnoli, Abate, Calabria, Antonelli... Leo dev'essere un esempio, io sono orgoglioso di allenarlo. Il campione è quello che si allena sempre 1000 all'ora, che rompe le scatole, il campione è questo. Ci mette grande veemenza e professionalità in tutto quello che fa. Per tantissimi anni lo spogliatoio del Milan è stato condiviso da grandi campioni e grandissimi professionisti. Il Milan ha bisogno di campioni come lui".

Uno dei temi caldi riguarda il suo futuro: "Le voci su di me? La priorità più grande e restare qua più a lungo possibile. - ha sottolineato - L'ultimo problema della società devo essere io. Se sono qua è perché hanno creduto in me. Io posso aspettare anche fino al 31 agosto. Sono mancato 5 anni qua dentro e spero di rimanerci il più a lungo possibile".

Gattuso su Cutrone PS ita

La Sampdoria sarà tuttavia un avversario da prendere con le molle. "Non possiamo sbagliare, loro sono tre punti sopra di noi. - ha sottolineato l'ex centrocampista - Lo sappiamo già da molto tempo. La classifica non è bellissima. È una gara che dobbiamo preparare bene. C'è grandissimo rispetto, giochiamo contro una squadra ben organizzata ed allenata".

"Bisogna fare una grandissima prestazione. - ha proseguito - Non voglio sentir parlare di stanchezza. A volte questa parte anche dalla testa. Nei primi 20 minuti contro il Ludogorets non ero contento perché sembrava ci risparmiassimo. Se domani giochiamo timorosi e bassi si rischia grosso".

Grande ammirazione per il suo collega Marco Giampaolo: "Ho copiato tante cose a Giampaolo, - ha rivelato - mi piace come fa giocare la squadra. Sono molto preoccupato perché so il suo lavoro, domani sarà una gara molto difficile, non dobbiamo sbagliare nulla e giocare con grande responsabilità. Se sbagli qualcosa non ti perdonano. Marco è un allenatore che è avanti, un professore, quando lo sentii parlare a Coverciano mi ha aperto un mondo. Per questo non ho problemi a dire che qualche copia e incolla l'ho fatto".

Marco Giampaolo Genoa Sampdoria Serie A

Nonostante il momento positivo del Milan, Gattuso non si accontenta e alza l'asticella: "Quando esprimo il concetto che nessuno deve mollare, lo dimostra che Borini entra e fa due goal in dieci minuti di partita, - ha dichiarato Gattuso - lo dimostra Rodriguez che entra e fa gosl su rigore. Qualcuno non è contento e ci sta, ma bisogna lavorare e farsi trovare pronti. Non solo a livello personale ma per il bene della squadra".

"È questo il nocciolo, in questo momento è anche qualcosa di nuovo che voglio toccare con mano. - ha proseguito il tecnico rossonero - Non dobbiamo piangerci addosso, dobbiamo preparare le partite, siamo allenati per fare fatica, c'è qualcuno che ha lavorato tantissimo in questi mesi. L'unica paura deve essere sottovalutare e dire al lupo al lupo, dobbiamo andare in campo con la consapevolezza che possiamo crescere ancora tanto".

Gattuso ne approfitta per togliersi anche un sassolino dalle scarpe: "Quando dicevano che avevo solo grinta, io ero orgoglioso di questo. - ha sottolineato - Ma quando dicevano che non sapessi tirare un calcio al pallone a me non mi risulta. Se si dovesse parlare quando uno apre la bocca, certe cose non si direbbero".

Contro i blucerchiati non sono da escludere novità di formazione: "Farò le mie scelte di partita in partita, in base a come stanno i giocatori. - ha spiegato - C'è qualche acciacco, speriamo di recuperare tutti. Se vedessi gente che non corre sarei un pazzo a non cambiare, ma vedo gente che recupera in modo veloce e per questo non sto cambiando. È normale che già da domani preferisca mettere qualcuno che sta meglio, è una coincidenza che da cinque partite stanno giocando gli stessi".

Infine sull'uomo del momento: "Cutrone? Voliamo basso, deve lavorare tanto, ci sono stati tanti esempi negativi negli ultimi anni e non deve montarsi la testa. Spero si trovi una bella ragazza e pensi a lavorare, a riposare e a fare l'amore".

Prossimo articolo:
Dove vedere Burton Albion-Manchester City in tv e streaming
Prossimo articolo:
Calciomercato Inter, Perisic può partire: Atletico e United alla finestra
Prossimo articolo:
Serie A 2018/19: le partite trasmesse da DAZN, palinsesto, date e orari
Prossimo articolo:
Calciomercato Juventus, Marcelo pressa il Real Madrid per l'addio
Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Chiudi