Milan, col Frosinone è vietato sbagliare: nel tridente c'è ancora Borini

Commenti()
Getty Images
Vincendo, il Milan aggancerebbe il quarto posto in attesa dell'impegno dell'Atalanta con la Juventus. Gattuso conferma l'undici di Firenze.

Vincere per mettere pressione all'Atalanta. L'imperativo del Milan, impegnato contro il Frosinone nel posticipo delle 18, è chiaro e assoluto: sbagliare, in un momento della stagione così importante, è vietato.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

La classifica è lampante: il Milan deve battere il Frosinone e sperare che l'Atalanta perda sul campo della Juventus capolista per concretizzare l'aggancio e, grazie al criterio degli scontri diretti favorevoli, il contemporaneo sorpasso al quarto posto sui bergamaschi.

In questo modo i rossoneri avrebbero il match ball per la Champions League nelle proprie mani, dovendo solo concretizzarlo domenica prossima, a Ferrara contro la SPAL già salva. Uno scenario ideale, reso ancor più roseo dalla modestia del Frosinone, già retrocesso matematicamente in Serie B.

Per centrare la terza vittoria consecutiva, e mettersi alle spalle problemi e polemiche, Gattuso dovrebbe affidarsi alla medesima formazione che sabato scorso ha espugnato il campo della Fiorentina: Borini nel tridente, Calhanoglu mezzala, Abate terzino destro. Ancora assente per squalifica Paquetá, la cui stagione si è già conclusa.

Baroni dovrebbe invece schierare il Frosinone con Ciano e Ciofani di punta. A destra Paganini recupera e gioca dal 1', a sinistra c'è invece Beghetto. Goldaniga, Ariaudo e Brighenti in difesa davanti a Bardi, nuovamente titolare al posto di Sportiello.

Le probabili formazioni di Milan-Frosinone:

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Abate, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Calhanoglu; Suso, Piatek, Borini.

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Goldaniga, Ariaudo, Brighenti; Paganini, Cassata, Sammarco, Maiello, Beghetto; Ciano, Ciofani.

Chiudi