Milan, Fassone fa causa al club contro il suo licenziamento

Commenti()
Getty Images
L'ex a.d. del Milan Marco Fassone ha deciso di fare causa al club per il suo licenziamento avvenuto in estate dopo l'avvento di Elliott.

Rischia di avere ulteriori strascichi la decisione da parte della nuova proprietà del Milan di allontanare l'ex amministratore delegato Marco Fassone in estate, sostituito da Ivan Gazidis che ha ufficialmente iniziato a ricoprire questa carica dal 1° dicembre.

Guarda su DAZN oltre 100 match di Serie A e tutta la Serie B: attiva ora il tuo mese gratuito!

Secondo l'ANSA, Fassone ha deciso di far causa al suo ex club, non accettando quindi il provvedimento imposto dal fondo Elliott e dal nuovo presidente Paolo Scaroni, arrivati dopo il breve interregno di Yonghong Li.

L'articolo prosegue qui sotto

Nella giornata di lunedì si terrà la prima udienza a Milano dal giudice del lavoro Luigi Pazienza che esaminerà il ricorso presentato dall'ex dirigente milanista, assistito dal legale Francesco Rotondi che richiede l'annullamento del licenziamento.

Fassone ritiene il suo allontanamento soffra di ritorsività, dal momento che il 21 luglio scorso gli sarebbero stati offerti 2.5 milioni di euro, poi rifiutati, che avrebbero fatto scattare il provvedimento da parte del club.

Un esito a cui a Milanello non sarebbero mai voluti arrivare, alla luce delle grosse difficoltà dell'ultimo periodo, culminate con l'eliminazione a sorpresa dall'Europa League in un girone decisamente alla portata.

Chiudi