Milan, Caldara sui tempi di recupero dall'infortunio: "Dovrei tornare a febbraio"

Commenti()
Getty Images
Mattia Caldara fa il punto sul recupero dal suo infortunio: "Martedì tolgo il tutore, ci vorrà ancora qualche mese. Febbraio? Più o meno sì".

Carlsberg Fantamanager

Per rivedere in campo Mattia Caldara, bisognerà ancora pazientare. Il difensore del Milan, ai box per una doppia lesione a tendine d'achille e polpaccio, fa il punto sul decorso dal grave infortunio in cui è incappato.

Intervenuto Festa dello Sport organizzata presso la LUISS di Roma, il centrale di Gattuso ha spiegato: "Martedì tolgo il tutore, ci vorrà ancora qualche mese. Non voglio forzare i tempi perché è un infortunio da guarire bene altrimenti rischio delle ricadute. Farò di tutto per tornare il prima possibile ma soprattutto al meglio".

L'articolo prosegue qui sotto

Caldara ha ammesso come star fuori non è semplice: "Un calciatore vuole sempre giocare, vedere i propri compagni giocare e non poterlo fare con loro è la cosa peggiore che possa accadere".

"Adesso devo pensare a lavorare bene e a recuperare così da dare il mio contributo alla squadra - ha concluso il numero 13 del Milan - Rientro a febbraio? Più o meno sì".

Prova subito Carlsberg Fantamanager e scopri chi schierare

Chiudi