Messi rimpiange Xavi e Iniesta: "Non esistono più giocatori così"

Commenti()
Getty
Lionel Messi ricorda i suoi amici ed ex compagni Xavi e Iniesta: "Con loro avevamo sempre un gran possesso. Vorrei essere più efficace sui rigori".

Nonostante qualche sofferenza di troppo, il Barcellona ha ottenuto ciò che voleva all'Anoeta contro la Real Sociedad: successo in rimonta e vetta solitaria della Liga a punteggio pieno dopo quattro turni, due lunghezze in più rispetto al Real Madrid che è stato fermato sul pari dall'Athletic Bilbao.

Con DAZN segui in esclusiva tutta la Liga IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Lionel Messi è rimasto a secco ma non si può di certo dire che non abbia dato un gran contributo finora: già quattro reti e due assist in campionato, in attesa della Champions che vedrà i blaugrana esordire ospitando il PSV.

La 'Pulce' si è raccontato ai microfoni di 'Catalunya Radio', rivelando qualche succoso particolare sulle sue abitudini: "Solitamente non studio i miei rivali, li conosco già avendoli visti in tv. Non parto mai con un'idea di quello che dovrò fare in campo, quando si prepara qualcosa poi non accade".

Le sue prestazioni sono un patrimonio del calcio, anche se Messi preferisce non rivedersi: "Non riguardo mai le mie partite, preferisco fare altro".

Strano ma vero, anche l'argentino ha qualcosa in cui migliorare: "Dal punto di vista delle conclusioni sono migliorato, anche nell'uso del piede destro e nelle punizioni. Vorrei essere più incisivo sui rigori, tirarli in allenamento non è mai la stessa cosa. Se il portiere battezza il lato giusto è difficile segnare".

Con Xavi e Iniesta in campo la qualità raggiungeva livelli altissimi: "Un centrocampo con loro due e Busquets ci consentiva di avere un possesso palla incredibile ogni volta. Giocatori del loro calibro non esistono più oggi. Nonostante questo siamo forti lo stesso, vogliamo sempre fare la partita".

Prossimo articolo:
Roma-Torino, le formazioni ufficiali: Dzeko dal 1', c'è Karsdorp
Prossimo articolo:
Calendario Primavera 2018/2019
Prossimo articolo:
Campionato Primavera 2018/2019: risultati e classifica
Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: Sampdoria, Defrel resta
Prossimo articolo:
Cagliari-Empoli: probabili formazioni e dove vederla in tv e streaming
Chiudi