Mertens cuore azzurro: "A Napoli felice come un bimbo"

Commenti()
Getty Images
Dries Mertens si racconta ai microfoni del 'Mattino' a cuore aperto: "Per lo Scudetto faccio anche il portiere. Sono come in un negozio di giocattoli"

Dries Mertens è tornato a segnare con continuità dopo un periodo opaco, grazie alle reti trovate contro Atalanta e Bologna. Adesso il Napoli può contare di nuovo sul suo bomber per la corsa allo Scudetto, visto che ci sarà bisogno di tutti i goal del belga per battere una rivale come la Juventus.

In un'intervista al 'Mattino', Dries Mertens ha giurato tutto il suo amore per questa squadra: "Nel Napoli mi sento felice come un bimbo in un negozio di giocattoli. Ogni giorno va meglio, è una crescita continua. Tutti ci ammirano ed è questo un motivo di orgoglio".

Poi si passa all'elogio di Maurizio Sarri: "La bellezza nel calcio è vincere, ma noi sappiamo vincere soltanto attraverso il nostro gioco. Che è il riflesso delle idee del nostro tecnico. Sarri ha messo la sua identità, un preciso DNA, in questa squadra. Ed è un bel DNA. Se Sarri mi chiede di tornare sulla fascia? Per vincere lo Scudetto faccio sia il terzino che il portiere anche se Reina non sarebbe felice".

"Voglio vincere la classifica marcatori, voglio battere Higuain, Dzeko, Icardi e Immobile. Il mo goal preferito è senza dubbio quello realizzato all'Olimpico. Forse nemmeno io in quel momento mi sono reso conto di quello che ho fatto".

Infine Mertens parla di vecchie sirene di mercato: "Offerte dalla Cina? L'anno scorso è successo. Quest'anno non mi ha chiamato nessuno. Le tentazioni ci sono state ed è normale, umano, pensarci. Ma io volevo continuare a stare qui. E ancora voglio restare qui".

Chiudi