Manchester United, Rashford è una sentenza: sempre in goal al debutto

Commenti()
Getty Images
Marcus Rashford conferma se stesso e trova ancora il goal all'esordio in una competizione con il Manchester United: in Champions sono bastati 7'.

Non importa in quale competizione si giochi, di sicuro, se Marcus Rashford gioca, farà goal al debutto. Il giovane attaccante classe 1997 del Manchester United ha confermato anche in Champions League la statistica che lo vede sempre in rete quando esordisce in una competizione.

Alla punta inglese sono bastati infatti appena 7' dal suo ingresso in campo nella ripresea per trovare la rete nella sfida dell'Old Trafford contro gli svizzeri del Basilea, vinta per 3-0 dai Red Devils e confermarsi un predestinato.

Tutto inizia il 25 febbraio 2016, quando Van Gaal decide di affidarsi a un ragazzino di 19 anni nella sfida decisiva di Europa League contro il Midtjylland, e Rashford lo ripaga con un'incredibile doppietta. Il copione si ripete 3 giorni dopo, quando la punta debutta in Premier League contro l'Arsenal e segna anche qui 2 goal che consentono ai Red Devils di imporsi sui Gunners con un prezioso 3-2.

L'unico ritardo si verifica in FA Cup, con Rashford in goal soltanto alla sua seconda presenza. Per il resto doppietta all'esordio della Youth League con la formazione Under 19 e goal al debutto in League Cup con il Northampton Town. Il discorso non cambia nemmeno in Nazionale: addirittura tripletta al debutto con l'Under 21 contro la Norvegia, e rete dopo 3' con la Nazionale maggiore nella sfida amichevole contro l'Australia.

Uno scorer da record, quello di Rashford nelle gare d'esordio, che lo conferma come un predestinato del Manchester United e dell'Inghilterra.

Chiudi