Notizie Risultati Live
Serie A

L'Ussi all'attacco di De Laurentiis: "Una sceneggiata sconcertante"

17:23 CET 08/03/17
Aurelio De Laurentiis Napoli
L'Unione della stampa sportiva, attacca De Laurentiis dopo le parole rilasciate nel post gara di Napoli-Real: "Coni e Figc intervengano".

Aurelio De Laurentiis è uno di quei presidenti le cui parole spesso fanno discutere. Il numero uno del Napoli infatti, non ha mai avuto problemi nell’esprimere la propria opinione, questo anche a costo di dire a volte cose alquanto scomode.

La Gazzetta: "De Laurentiis? Solo illazioni"

Dopo la sconfitta patita dai partenopei contro il Real Madrid nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League, lo stesso De Laurentiis si è scagliato contro alcuni giornalisti che, a suo dire, odiano il Napoli.

Nelle scorse ore è arrivata la dura risposta de La Gazzetta dello Sport e dell’Ordine dei Giornalisti e, non da meno, è stata la reazione dell’USSI (l’Unione della stampa sportiva), che ha così stigmatizzato le parole del presidente del club azzurro: “"La “sceneggiata” di cui il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, si è reso triste protagonista nel dopo partita tra Napoli e Real Madrid è una delle pagine più sconcertanti nel quadro dei rapporti tra società di calcio e giornalisti, rapporti da tempo in via di rapido deterioramento. L’Unione Stampa Sportiva Italiana non vuole semplicemente esprimere solidarietà alle testate e ai colleghi coinvolti ma intende anche riaffermare la necessità di riportare tali rapporti dentro una dinamica di confronto civile, nel rispetto dei propri ruoli”.

L’invito a De Laurentiis è chiaro: “Non si può dire in tv la prima cosa che passa per la testa, magari confusa per un’eliminazione bruciante e in parte immeritata, né si può né si deve, quando si hanno simili incarichi, giustificare le proprie argomentazioni diffamatorie con la rivendicazione del diritto a dire liberamente quel che si pensa. Sopratutto quando si esprimono luoghi comuni falsi e pericolosissimi, contestati per altro in diretta in modo appropriato e misurato dal collega in studio”.

L’USSI ha anche voluto difendere Mimmo Malfitano, giornalista tirato in ballo dal presidente del Napoli con le sue parole: “Non si può e non si deve fare riferimento a un giornalista già oggetto di gravi atti intimidatori aggiungendo, subito dopo una solidarietà di facciata, un concetto insostenibile: “I giornali del Nord odiano il Sud”. I giornalisti non odiano nessuno, fanno semplicemente il loro lavoro”.

L’Unione della stampa sportiva, ha chiesto al CONI e alla FIGC di intervenire: “L’Unione Stampa Sportiva Italiana manifesta la massima preoccupazione per un simile comportamento, per altro non nuovo da parte del presidente De Laurentiis, e chiede un intervento immediato ed energico da parte delle massime istituzioni dello sport, Coni e Figc, per fermare una volta per tutte una spirale insidiosa che ha già superato il livello di guardia avvelenando il mondo dello sport italiano. Detto tutto questo l’Ussi è pronta a sostenere il collega minacciato in tutte le sedi opportune dove lui voglia difendere la propria dignità e il proprio lavoro, che sono patrimonio comune".