Lo strano caso di Delac: zero presenze in 7 anni col Chelsea

Commenti()
Getty Images
Nella rosa del Chelsea c'è anche il portiere croato Matej Delac, 25 anni oggi: senza permesso di lavoro, dal 2010 è stato prestato a mezza Europa.

7 anni al Chelsea, zero presenze. Non sforzatevi di indovinare chi sia: ricordarsi di Matej Delac, il 'portiere invisibile', non è semplice. Perché, appunto, dal 2010 non ha giocato nemmeno una partita ufficiale con la maglia dei Blues.

Da quando John Terry se n'è andato, sposando la causa dell'Aston Villa, il giocatore di più lunga militanza del Chelsea è diventato incredibilmente il croato. Almeno teoricamente, se è vero che la sua carriera si sta snodando tra un prestito e l'altro, senza poter mai vantarsi di far davvero parte del club campione d'Inghilterra in carica.

Vitesse, Dynamo Ceské Budejovice (Repubblica Ceca), Vitoria Guimarães, Inter Zapresic, Vojvodina, Sarajevo, Arles-Avignon, ancora Sarajevo e infine Mouscron, dove ha militato nella scorsa stagione (23 presenze in campionato): una sfilza di maglie vestite in giro per l'Europa, una o più a stagione.

Matej Delac

Ma dov'è l'inghippo? Perché il Chelsea continua a prestare il povero Delac a club di seconda o terza fascia? Semplice: "Non c'è verso che arrivi il permesso di lavoro", come ha spiegato qualche tempo fa il giocatore. Un requisito fondamentale perché un calciatore possa essere accettato dalla Premier League e militare nel campionato più prestigioso d'Europa.

Delac arriva come detto da una buona stagione, nella quale ha aiutato il Mouscron a rimanere nella massima divisione belga. Ma ora è al punto di partenza. E il tempo stringe, per lui che proprio oggi compie 25 anni: il mercato chiude a fine mese, tra poco più di 10 giorni, e Matej non è ancora riuscito a trovarsi una squadra dove giocare nella prossima stagione.

E dire che Delac, che con il Chelsea ha ancora un anno di contratto e il cui nome compare regolarmente nel sito ufficiale del club, era una promessa del calcio croato: costantemente nel giro delle nazionali giovanili biancorosse, aveva suscitato l'interesse dei Blues nel 2010. Ma tra un prestito e l'altro, il sogno si è presto trasformato in incubo.

Prossimo articolo:
Calciomercato Cagliari, Falcinelli, Nandez e Ciano nel mirino
Prossimo articolo:
Dalla Supercoppa vinta col Milan ad una nuova finale: De Sciglio rinato con la Juventus
Prossimo articolo:
Probabili Formazioni Serie A
Prossimo articolo:
Supercoppa Juventus-Milan dove vederla: canale tv e diretta streaming
Prossimo articolo:
Inter, si ferma Keita: distrazione muscolare al bicipite femorale
Chiudi