Notizie Risultati
Ligue 1

Liverpool e Barcellona vogliono il giovane leone: Houssam Aouar, stella nascente di Ligue 1

13:00 CET 28/02/18
Houssam Aouar Lyon
Vive ancora con la madre, ma è uno dei talenti d'Europa più seguiti: il giovane del Lione ha una grande carriera davanti.

E' una prassi che si ripete ogni stagione. Il Lione mostra un giovane giocatore emergere dalle proprie giovanili e diventare protagonista in prima squadra. Houssem Aouar è il ragazzo meraviglia di quest'anno. Ha debuttato ad aprile eentrando dalla panchina e da allora si è inserito alla grande nella squadra di Bruno Genesio.

Aouar è un giocatore versatile e ora deve coprire il ruolo lasciato da Fekir, bomber della squadra attualmente infortunato: una grande responsabilità per un classe 1998. Che sta dimostrando di voler emergere a grandi livelli a velocità folle.

Momento essenziale di stagione a casa Lione: non vince in campionato da cinque gare, è fuori dai primi tre posti, ma ha superato gli ultimi turni di Coupe de France ed Europa League. Marzo sarà un mese fondamentale per capire quale sarà il finale d'annata.

Aouar ha già dimostrato di essere all'altezza della sfida, avendo accumulato ventuno gare di Ligue 1 nel 2017-18. Ha abbagliato il PSG quando il Lione ha stordito i campioni a gennaio, segnando anche contro il Dijon al suo esordio da titolare.

"Quando ero piccolo ho sognato tutto questo" ha ammesso a L'Equipe a novembre. E' cresciuto durante la dominazione del Lione in Ligue 1, con Juninho come idolo al pari di Zidane: come il tecnico del Real Madrid è di discendenza algerina.

"In allenamento, ho dovuto raddoppiare i miei sforzi" ha detto. "So che se dovessi giocare professionalmente, per prendere il posto di uno dei miei compagni di squadra, dovrei essere due o anche tre volte meglio di loro. Questo fa la differenza".

La cosa più impressionante della sua ascesa, però, è stata la facilità con cui si è inserito in una miriade di posizioni diverse. Al diciannovenne, che compirà vent'anni a giugno, è stato chiesto di giocare a sinistra, come numero 10 e come giocatore a tutto campo. Non ha fallito in nessuno di questi compiti.

"Ho sempre giocato nel mezzo, quindi il ruolo di centrocampista laborioso è quello che mi piace di più" ha confessato. "Ma mi piace anche l'ala sinistra. Mi permette di lavorare e sviluppare altre capacità. Mi adatterò a qualsiasi cosa. Non importa dove gioco, so che è la mia occasione e giocherò ovunque per tenerla".

Aouar è ​​un giocatore che è da tempo al centro delle attenzioni di molti dei migliori club europei. Il Liverpool ha cercato di farlo firmare prima che diventasse professionista con il Lione, e di fatto rimane legato al club di Anfield, ma le sue gare in questa stagione sono state talmente impressionanti che il Barcellona si è interessato sensibilmente.

Come molti dei giocatori passati per le giovanili del Lione è cresciuto a Lione e mantiene un forte attaccamento emotivo alla città. Quello che ha tenuto Alexandre Lacazette con il club del Rodano per così tanto tempo. Per Aouar, però, la famiglia è particolarmente importante.

"Vivo ancora con mia madre" ha confessato. "Ha fatto tutto per me e mi sento benissimo con lei, mi porta equlibrio. Giocare in partite importanti e avere telecamere puntate su di me e tornare a casa mi permette di tenere i piedi per terra. Dò molta importanza alla mia famiglia e alla città di Lione, sono felice di aver deciso di rimanere". E in futuro?