L'Italia torna al 3-5-2 contro la Svezia: il sacrificato è Insigne

Commenti()
Ventura ha deciso di rispolverare il 3-5-2 per la gara d'andata del playoff contro la Svezia, davanti favorita la coppia Immobile-Zaza. Fuori Insigne.

Paga Insigne. Dopo avere giocato da titolare le ultime 5 gare di qualificazione, con all'attivo un solo goal e un assist contro il Liechtenstein, il talento del Napoli infatti partirà quasi sicuramente dalla panchina nell'andata del playoff mondiale tra Italia e Svezia che si giocherà venerdì sera a Solna.

Una scelta che farà discutere, considerato l'ottimo avvio di stagione dello stesso Insigne col Napoli, ma che difficilmente può essere contestata dato che Ventura sembra aver deciso di tornare al 3-5-2. Modulo che ovviamente non mette in risalto le qualità dell'esterno azzurro.

Svezia-Italia PS

Ecco allora che Insigne come detto contro la Svezia partirà dalla panchina così come El Shaarawy, entrambi pronti eventualmente a subentrare a gara in corso per togliere le castagne dal fuoco all'Italia.

L'unico intoccabile in attacco al momento è Ciro Immobile, pienamente recuperato dopo l'affaticamento muscolare degli scorsi giorni e provato a lungo insieme a Simone Zaza che non non gioca una partita da titolare in azzurro da Italia-Irlanda del giugno 2016 e che era stato convocato appena due volte da Ventura collezionando in totale dieci minuti esattamente un anno fa.

Adesso però la 'coppia ignorante', come si erano ribattezzati Immobile e Zaza proprio durante l'Europeo di due anni fa, è pronta a tornare in campo dal 1' anche se Eder scalpita per prendere il posto dell'ex Juventus.

Chi invece dovrà guardare i compagni dalla panchina, ma solo perchè non ancora al meglio, è Andrea Belotti che in caso di necessità potrebbe tornare utile per la gara di ritorno in programma lunedì prossimo a Milano.

La probabile formazione:

ITALIA (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva, Parolo, De Rossi, Verratti, Darmian; Zaza, Immobile.

Chiudi