L'Italia non ha speranza, Perù al Mondiale: ritirata la proposta di legge

Commenti()
Getty Images
La parlamentare peruviana Paloma Noceda ha ritirato la proposta di legge che avrebbe messo a rischio la partecipazione della squadra al Mondiale.

Come vi abbiamo raccontato qualche giorno fa, l'Italia, così come il Cile, nutriva una minima speranza di ripescaggio al Mondiale di Russia. Il "caso" era stato scatenato dalla possibile esclusione del Perù, che viveva un'attesa dal punto di vista politico.

La parlamentare Paloma Noceda infatti aveva proposto un disegno di legge, che prevedeva l'unione tra la Ferazione calcistica (FPF) e l'Istituto Peruviano dello Sport'. Ma la FIFA su questo è chiara e vieta ogni subordinazione tra le Federazioni locali e la politica di ogni paese.

Nel caso in cui tutto l'iter sarebbe andato avanti, il Perù rischiava davvero l'estromissione dal Mondiale. Ma come riporta 'Marca', questo rischio non esiste più.

Paloma Noceda ha ritirato la sua proposta di legge, queste le sue parole: "Con tanto cuore e sacrificio è stato raggiunto l'obiettivo di raggiungere la Coppa del mondo. Per la pace e la tranquillità di tutti faccio un passo indietro nella mia azione". Insomma, tutto è bene quel che finisce bene, almeno per il Perù...

Chiudi