Italia, pregi e difetti: terzo clean sheet di fila, solo 2 goal nel primo tempo

Commenti()
Dean Mouhtaropoulos
Terzo match consecutivo senza subire goal per l'Italia di Mancini, che però è andata a segno solo due volte nel primo tempo su nove incontri.

L'Italia di Roberto Mancini conclude il 2018 nel migliore dei modi battendo per 1-0, anche se solo allo scadere, gli USA. Un ulteriore passo in avanti, soprattutto considerando l'assenza di molti titolari, rispetto al pari casalingo contro il Portogallo.

Guarda su DAZN oltre 100 match di Serie A e tutta la Serie B: attiva ora il tuo mese gratuito!

Oltre al centrocampo, con Sensi e Verratti sugli scudi ed il 73,4% di possesso palla, la difesa azzurra, con Bonucci ed Acerbi centrali, si è confermata ancora una volta in crescita con sole tre conclusioni subite nel corso dell'intero incontro. Terza partita senza subire goal, non succedeva dal marzo del 2017 con Ventura in panchina.

Capitolo attacco. Gli ultimi due goal segnati dagli azzurri sono arrivati oltre il 90' minuto, segno che come già sottolineato manca quel bomber in grado di finalizzare la mole di gioco che viene creata. Non a caso sotto la gestione Mancini si è segnato solamente due volte nel primo tempo su 9 incontri disputati.

Chiudi