Lippi smentisce Tavecchio: "Non ho scelto io Ventura, non ha buona memoria"

Commenti()
Getty Images
L'ex CT e DT dell'Italia, Marcello Lippi, smentise Malagò e l'ex numero uno FIGC: "Io ho parlato con tre allenatori, Tavecchio ha scelto Ventura".

Tutti contro tutti. O forse tutti contro Carlo Tavecchio. Fiumi di parole tra loro, tra attuali, ex, e possibili futuri protagonisti del sistema Italia. Un sistema al collasso dopo l'ennesima delusione della Nazionale azzurra, fuori al primo turno dai Mondiali 2010 e 2014 e neanche qualificata al Mondiale 2018.

Dopo la conferenza show di Tavecchio in seguito alle sue dimissioni, in cui ha difeso il suo lavoro condendolo con frasi in francese e mettendo in mezzo gnomi, ulivi et similia, a parlare è Marcello Lippi, ex direttore tecnico federale ed attuale commissario tecnico della Cina. Nonchè eroe del 2006.

Nelle sue dichiarazioni pomeridiane, infatti, Tavecchio aveva evidenziato come fosse stato Lippi a scegliere Ventura come post Conte. In realtà prima dell'ormai ex numero federale era stato il capo del CONI, Malagò, il primo a parlare di Lippi come fautore dell'arrivo di Ventura.

Peccato che il tecnico toscano abbia seccamente smentito di aver optato per l'ormai ex commissario tecnico azzurro, esonerato qualche giorno fa.

L'articolo prosegue qui sotto

"Non l'ho scelto io, - ha affermato Lippi a 'Sky Sport' - Tavecchio non ha una buona memoria. Io non ho scelto nessuno. Sia chiaro. Ventura è una brava persona e un bravo allenatore, ma non sono stato io a sceglierlo".

Lippi confessa di aver sì parlato con Ventura, ma non solo: "Da direttore tecnico anche con Ventura, Montella e Gasperini. Poi sono andato in Federazione e ho riportato le impressioni avute nei colloqui. E poi ho detto a Tavecchio di scegliere. E lui ha scelto Ventura".

Verità sepolta, ognuno pronuncia la propria con sicurezza. Solo i tre protagonisti della scelta fatta nel 2016 sono a conoscenza di come sia andata veramente. Per i comuni tifosi niente da fare: dovranno accontentarsi di scegliere a chi credere.

Prossimo articolo:
Boateng si presenta al Barcellona: "Difficile lasciare il mio Sassuolo"
Prossimo articolo:
Hazard e la tentazione Blancos: "Il Real Madrid è sempre il Real Madrid"
Prossimo articolo:
Calciomercato Frosinone, Hallfredsson saluta: rescissione del contratto
Prossimo articolo:
Mbappe supera Neymar e Cavani in testa – Ligue 1 Performance Index
Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: Atalanta, Defrel per l'attacco
Chiudi