L'Inter vola al secondo posto: 6 vittorie di fila e miglior difesa

Commenti()
Getty Images
Dalla notte di Inter-Tottenham i nerazzurri hanno vinto tutte le gare di campionato e agganciato il Napoli al secondo posto. Sono la vera anti-Juve?

Tutto è cambiato la notte del 18 settembre quando, al minuto 92' di Inter-Tottenham e solo tre giorni dopo la clamorosa sconfitta interna contro il Parma, Vecino ha regalato la vittoria ai nerazzurri nella gara del ritorno in Champions League.

Clicca qui per attivare il mese gratuito su DAZN: vedi oltre 100 match di Serie A e tutta la Serie B in esclusiva

Da allora infatti l'Inter di Spalletti sembra essersi definitivamente scossa dal torpore di inizio stagione ed è decollata conquistando addirittura sei vittorie consecutive in campionato.

Alcune di misura (Fiorentina e SPAL), altre in pieno recupero (Sampdoria e Derby) e altre ancora convincendo anche sul piano del gioco come contro il Cagliari e soprattutto ieri sera all'Olimpico.

Contro la Lazio infatti si è vista forse l'Inter più bella di questo inizio stagione, capace di annientare una diretta concorrente per un posto in Champions League specie nel primo tempo, quando i biancocelesti non l'hanno quasi mai vista.

Ancora una volta i grandi protagonisti dell'impresa nerazzurra sono stati Mauro Icardi, bomber riconosciuto finalmente anche a livello europeo, e Marcelo Brozovic che oltre al goal del momentaneo raddoppio ha fornito una prova illuminata in cabina di regia come sempre più spesso gli accade da qualche mese a questa parte.

PS Inter

Il tutto senza tralasciare una solidità difensiva senza precedenti dato che l'Inter attualmente ha incassato solo 6 reti in 10 giornate di campionato. Meno di qualsiasi altra squadra in Serie A, Juventus compresa.

Ecco perchè ad oggi l'Inter, guardando anche agli ultimi dati sul fatturato e all'evidente crescita a livello societario, sembra la principale candidata a contendere lo Scudetto proprio ai bianconeri, se non in questa nelle prossime stagioni. E non solo per l'aggancio al secondo posto attualmente occupato insieme al Napoli.

Nelle prossime settimane infatti l'Inter dovrebbe annunciare anche l'ingaggio di Giuseppe Marotta, in arrivo dalla Juventus dopo sette Scudetti consecutivi. Un ulteriore tassello per tentare di tornare ai vertici del calcio italiano ma senza lanciare facili proclami.

Chiare in tal senso le parole del capitano Mauro Icardi che, subito dopo Lazio-Inter, ha frenato gli entusiasmi di tutto l'ambiente: "Noi l'anti-Juve? No, ci sono ancora alcuni gradini da scalare". Quella nerazzurra però stavolta sembra davvero la strada giusta.

Prossimo articolo:
De Laurentiis, botta e risposta col Frosinone: "Non attirano nessuno", "Lui non ha vinto niente"
Prossimo articolo:
Frode fiscale, Cristiano Ronaldo a Madrid per il patteggiamento: "Tutto perfetto"
Prossimo articolo:
Aereo scomparso, preoccupazione per Emiliano Sala: ricerche in mare
Prossimo articolo:
Liverpool, Milner espulso: l'arbitro era il suo professore di educazione fisica
Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: Udinese, Inler può tornare
Chiudi